Tempo di lettura: 1 minuto

Quando la luna è piena tramonta il mattino all’alba, in concomitanza con il sole che sta sorgendo.
Se il cielo è sereno, la luce calda dell’aurora, riflessa sulla sua superficie, fa assumere alla luna una colorazione rosata, più o meno intensa.

Il fenomeno si verifica solo due volte per ogni ciclo lunare e, se non siamo fortunati, dobbiamo aspettare il mese dopo. E’ un piccolo avvenimento, ma se avete un’età vicina alla mia (quasi 60, ormai!) apprezzerete le piccole cose alle quali si dava poca importanza in gioventù (schiavi della fretta, troppo presi dall’ansia di VIVERE e sempre proiettati ad afferrare il futuro).
Se un po’ di romanticismo alberga nei vostri cuori, lo spettacolo è imperdibile e l’emozione che si prova a vedere la luna cambiare poco a poco colore vi ripagherà del sonno perso con la sveglia anticipata. Per me, che amo fotografare e sono spesso già sveglio, l’appostamento mattutino è un modo di reagire alle difficoltà motorie (legate ad un importante problema neurologico) che all’alba sono particolarmente limitanti, ma che non devono e non possono essere un alibi per rinunciare a fare le cose che mi piacciono e che mi fanno sentire vivo.

Note tecniche per le fotografie.
La luna e’ un oggetto molto piccolo in cielo,bisogna quindi avere un buon teleobiettivo e il cavalletto per evitare foto mosse o sfuocate. Gli automatismi della fotocamera non funzionano con la luna; l’esposizione dev’essere fatta manualmente, avendo cura di non esagerare con la sensibilità per evitare perdita di qualità.

CONDIVIDI
Remigio Bertoletti
Sono nato a Leno (Bs) nel 1956. Ho abitato lì fino al 2002. Ho suonato per trent'anni nel Corpo Musicale Lenese Vincenzo Capirola'. Mi piace anche leggere, fotografare e cucinare. Amo il mare ed i gatti. Non sopporto i prepotenti e... gli errori di ortografia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *