Tempo di lettura: 1 minuto

Torino – Fino al 15 maggio a Palazzo Chiablese, sarà possibile ammirare la mostra “Matisse e il suo tempo“, promossa da Comune di Torino – Assessorato alla Cultura, Direzione Generale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte e Polo Reaqle di Torino. La mostra, organizzata da 24 ORE Cultura, Arthemia Group e Centre Pompidou di Parigi, è curata da Cécile Debray conservatore presso il Musée National d’Art Moderne-Centre Pompidou di Parigi.

I visitatori potranno vedere 50 opere di Matisse messe a confronto con altre 47 di artisti a lui contemporanei quali Picasso, Renoir, Bonnard, Modigliani, Miró, Derain, Braque, Marquet, Léger. Lo scopo è riuscire a cogliere le fonti comune di ispirazione, le influenze reciproche e una sorta di i “spirito del tempo” che coinvolge momenti quali il modernismo degli anni ’40 e ’50.

La mostra si articola in dieci sezioni disposte in ordine cronologico, caratterizzate da approfondimenti tematici, che illustrano il percorso di Matisse dagli esordi fino alle ultime carte dipinte e ritagliate. Si potranno quindi ammirare opere come “Icaro” (della serie Jazz del 1947), “Grande interno rosso” (1948), “Ragazza vestita di bianco, su fondo rosso” (1946) a confronto con ad esempio “Nudo con berretto turco” (1955) di Picasso, “Toeletta davanti alla finestra” (1942) di Braque, “Il tempo libero – Omaggio a Louis David” (1948- 1949) di Léger.

 

CONDIVIDI
La Redazione
Siamo a Leno (Brescia) presso il Centro Polifunzionale di Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo. Se volete, venite a trovarci. Vi offriremo un caffè e faremo due chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *