Tempo di lettura: 2 minuti

Monasterolo, Cremona. Il chiostro medievale e il parco all’inglese, nelle magiche luci del tramonto di Villa Bottini La Limonaia accolgono venerdì 5 luglio, lo spettacolo comico LA MOSTRA #quasideltuttoesaurita, di e con Amanda Fagiani, testi di Giuseppe Della Misericordia, proposto per la prima volta in Lombardia.

Una doppia occasione: assistere allo spettacolo e visitare la meravigliosa villa Bottini La Limonaia, abbarbicata sulle sponde del fiume Oglio a Monasterolo di Robecco d’Oglio.
Il programma prevede alle ore 20 la visita della villa a cura della proprietaria, alle 20,45 sarà offerto un aperitivo nel parco ed alle 21,30 inizierà lo spettacolo comico LA MOSTRA #quasideltuttoesaurita.

L’evento è in collaborazione con Organizzando, referente per le prenotazioni, che sono obbligatorie, al numero 328 1272000. Anche in questa occasione Villa Bottini La Limonaia ha il piacere di offrire una proposta culturale insolita e divertente, aperta a tutti, che permette di apprezzare il chiostro medievale ed il parco all’inglese, nelle magiche luci del tramonto.

LA MOSTRA #quasideltuttoesaurita è un monologo comico, brillante, che vede in scena Amanda Fagiani: un’ora di spettacolo che tiene incollati gli spettatori, con il suo ritmo vivace. Spettacolo ironico, divertente, leggero nel suo essere vero. Poetico. A tratti, paradossalmente surreale. Proprio come gli esseri umani.

Una lei e… il suo tempo, che è sempre troppo poco. Il figlio, il marito, il lavoro, la difficoltà di coesistere in una società ancora tanto patriarcale. In una società sempre più lontana dalle “relazioni reali” e dai rapporti umani. Una società che vive “l’essere diversi” con fastidio, intolleranza, arrivismo e competizione. Saper arrivare a sorridere di fronte alla consapevolezza della diversità, significa saper accogliere. Significa, saper amare. E… “Amare qualcuno è fa-ti-co-so!”Cimentarsi nel farlo è la vera prova di coraggio.

Il pubblico si ritroverà a ridere a crepapelle e a sorridere, ad emozionarsi e a riflettere, mentre “si guarda allo specchio”.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *