Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Grande doddisfazione è stata espressa da Serafino Moglia, Presidente del “Gruppo Hobbistico Ostianese” ritirando il registro delle firme, che aveva lasciato per i visitatori, alla mostra sulla “Grande Guerra” inaugurata il 2 dicembre, aperta fino al 10, presso la sala del Rattoppo del Museo del Lino di Pescarolo, alla presenza del Sindaco di Pescarolo ed Uniti, Graziano Cominetti, il Presidente dell’A.N.C.R. locale Massimo Malaggi, il Presidente del Museo del Lino, Stefana Mariotti, per i bersaglieri la segretaria della sezione provinciale Laura Vacchelli, il consigliere Nazionale Giuseppe Morelli, i Presidenti delle sezioni di Cremona, Davide Merlini e di Piadena Davide Bastoni, da Ostiano, oltre a Serafino Moglia, il Sindaco Lorenzo Locatelli e la Presidente della Biblioteca Giuliana Rossi.

Un registro dal quale si evidenziano i consensi che la mostra ha raccolto nelle varie esposizioni fatte sul territorio e, precisamente, a Bozzolo nel 2014, dal 27 settembre al 9 ottobre, inel febbraio 2015 a Cremona nella sala degli alabardieri e a Ostiano nel marzo 2015.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente dell’A.N.C.R. di Pescarolo Ed Uniti Massimo Malaggi. Purtroppo l’unica scuola in visita alla mostra, nella mattinata di lunedì 4 dicembre, è stata la primaria di Pescarolo e in merito, precisa lo stesso, un grazie va agli insegnanti, con particolare riferimento per la costante e fattiva collaborazione al maestro Regonini Alberto, sempre molto sensibile e vicino alle iniziative della nostra Associazione.

In merito ai contatti avuti con Serafino Moglia nella fase di preparazione della mostra, avevo accennato all’intenzione di invitare le scuole e, nonostante la delusione espressa dallo stesso, per la sua esperienza negativa, ho voluto provare ugualmente – dice il segretario della sezione Masseroni – ci sembrava impossibile e invece, gli oltre cinquanta inviti, mandati a tutte le scuole, primaria, secondaria e superiore, non hanno avuto alcuna risposta. Non pensavamo proprio di provare lo stesso sentimento negativo provato da Moglia. Una delusione – precisa Masseroni – sull’importanza di non perdere quelle occasioni che possono essere d’aiuto per i giovani a non dimenticare, vedendo il manifesto della chiamata alle armi dei ragazzi del ’99, il Bollettino della Vittoria e le immagini della Domenica del Corriere che esaltano valori che oggi, purtroppo stiamo perdendo, a conferma del detto che la storia si ripete“.

Il non dimenticare e l’impegno per portare avanti con orgoglio il tricolore e i valori allo stesso legati, per la sezione A.N.C.R. dI Pescarolo ed Uniti – precisa Malaggi – si concretizza nel ricordare durante l’anno le date più significative della nostra storia. Ora, tra i nostri impegni, la “fiaccolata” in programma per il 27 gennaio e in marzo l’inaugurazione del monumento ai Caduti di tutte le guerre e per le vittime in missione di pace“.

L’importanza di non dimenticare ci ha portati a questo grosso impegno, per rendere quotidianamente visibile, come monito alla future generazioni, quel monumento che un tempo esisteva sulla piazza e che poi, oggi inspiegabilmente, venne demolito per essere relegato all’interno del cimitero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *