Scandolara Ripa d’Oglio (Cremona) – Gennaio 2015 – Gennaio 2020, cinque anni di Union Band, un anniversario da ricordare con un concerto che i responsabili hanno voluto dedicare alle vittime del covid e con una mostra fotografica che raccoglie i momenti più significativi di questi 5 anni.

Scroscianti applausi a tutti i componenti della banda, diretti magistralmente nell’esecuzione dei 10 brani, dal maestro Eva Patrini, sono solo il concerto, ma come sostegno e sprono a non mollare, a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto.

Certamente ad avere la soddisfazione maggiore sarà chi ha voluto ed ha creduto fermamente nell’arrivare a questo anniversario e precisamente la Professoressa Lidia Bianchi, supportata dal marito Jader, maestro e direttore d’orchestra a livello Internazionale. Ricordiamo in merito che un tentativo simile nacque anche a Pescarolo, dove purtroppo, dopo un successo iniziale la cosa finì nel nulla. Quindi ci rendiamo maggiormente conto delle problematiche che la professoressa ha dovuto affrontare e superare brillantemente, visto il risultato.

Era da parecchi anni – precisa la professoressa – che avevo questo obiettivo e più volte si era tentato il coinvolgimento del territorio attraverso insegnanti e alunni delle varie scuole del territorio e un grazie va certamente a tutti coloro che, in vari modi, hanno contribuito a portarci a celebrare oggi questo momento“.

Logicamente per portare avanti il tutto, era però necessario avere un punto base di riferimento e in questo è stato certamente d’aiuto il fatto che la professoressa insegnasse in quegli anni alle elementari di Grontardo e, essendo residente a Scandolara R.O., aveva le idee chiare su quale avrebbe potuto essere un locale idoneo allo scopo e cioè l’edificio delle ex elementari del suo paese. A questo punto è partita una richiesta ai comuni dell’Unione Oglio Ciria, della quale fanno parte i due comuni, trovando accoglimento, da parte della stessa e, nel caso specifico del Sindaco del momento Zanini Angiolino, che oggi vede con soddisfazione una realtà crescere ogni giorno, certamente grazie all’esperienza dei responsabili che la guidano.

Il nome di Union Band è legato proprio all’unione dei comuni di Corte De’ Frati, Olmeneta, Grontardo e Scandolara R.O.

Così, dopo un giro a carattere informativo, presso le scuole elementari di Corte de’ Frati, Grontardo e le medie di Levata – continua la professoressa Lidia Bianchi – convocavamo tutti presso le ex scuole di Scandolara R.O. per una lezione di concerto, cioè un momento di prova dei vari strumenti da parte di chi fosse interessato. Nel Gennaio del 2015 iniziavamo il nostro percorso con 12 iscritti che partecipavano alla prima prova e il primo servizio ufficiale fu proprio a Scandolara in occasione del 25 Aprile. Nel frattempo continuava la nostra presenza nelle scuole coinvolgendo anche Vescovato, Ostiano e Dosimo“.

Oggi il complesso guidato dal maestro Eva Patrini – conclude la professoressa – è formato da 45 elementi, provenienti da tutto il territorio e anche da Cremona città, siamo arrivati ad avere dai 25 ai 30 servizi e 10 concerti all’anno“.

Come dicevamo all’inizio l’esperienza, la passione e il crederci, sono stati certamente elementi importanti che hanno dato origine a questa realtà e la qualità della musica che oggi abbiamo potuto ascoltare è l’ennesima dimostrazione dell’importante lavoro fatto, certamente una buona premessa per il futuro, alla quale aggiungiamo i nostri migliori Auguri.

Il Sindaco si Scandolara Angiolino Zanini, al termine del concerto, consegnava una targa al professor Bosio, quale riconoscenza per il suo impegno presso l’Ospedale di Cremona e anche a favore della propria comunità. Bosio ha ringraziato commosso, ricordando le vittime a causa del covid, con l’auspicio che il Parroco Don Franz Tabaglio riesca a rientrare nella propria comunità.
Il Sindaco ha infine ricordato il secondo appuntamento musicale delle 20.45 con il cantante Massimo a conclusione della ricorrenza del Patrono San Michele.