La sedicesima edizione della rassegna Musica in Castello – dall’8 giugno al 1 settembre, 30 eventi tutti a ingresso libero – porta artisti di primo piano in Emilia nei territori di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, in Lombardia in provincia di Cremona e in Toscana a Pontremoli e Bagnone.

Tre regioni, 5 province, 22 Comuni che fanno rete in un percorso culturale con un forte impegno sociale: tutto il carnet è ad ingresso libero e il pubblico e si può donare spontaneamente una offerta che verrà interamente devoluta a Dynamo Camp, il primo camp di terapia ricreativa in Italia – a Limestre, provincia di Pistoia – strutturato per ospitare gratuitamente per periodi di vacanza e svago bambini e ragazzi malati (con patologie gravi e croniche), in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione.

Tanta musica dalle molte contaminazioni e strade con Paul Young, Elio, Syria, Davide Van De Sfroos, Peppe Servillo degli Avion Travel, Lavinia Mancusi, Mè, Pék e Barba.

Trenta appuntamenti (gratuiti) dall'8 giugno al 1 settembre
Trenta appuntamenti (gratuiti) dall’8 giugno al 1 settembre

E poi Ramin Bahrami, Daniil Bulayev, la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Alpesh Chahuan, il Quartetto d’Archi Mediterraneo diretto da Marco Gerboni, i divertenti Musica da ripostiglio, Stefano di Battista Quartet con Nicky Nicolai, il Quartetto Spilville. Due fuoriclasse del palcoscenico come il sorprendente poetico Arturo Brachetti e Alessandro Mannarino in acustico. La grande danza con la presenza scenica da urlo di Imperfect Dancers Company. Lirica che emoziona con il soprano Daria Masiero ed il tenore Ugo Tarquini.

Un'offerta libera può fare la differenza
Un’offerta libera può fare la differenza

Tante risate con Nino Frassica, Teresa Mannino, Marina Missironi, Gabriele Cirilli, Vito, Giobbe Covatta, Giancarlo Kalabrugovic. Teatro con la Compagnia Bluestocking su testo di Armando Quaranta.

Tributi a Frank Zappa (by Ossi Duri feat. Elio), a Ivan Graziani (raccontato dal giornalista Andrea Scanzi e da Filippo Graziani), a Renato Zero (raccontato da Luca Beatrice, la storia del grande Renato dagli esordi ad oggi), a Fabrizio De André (grazie ai Mille Anni Ancora), a Gabriella Ferri (grazie a Syria), a Lucio Dalla (in jazz, cantato da Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Quartet), omaggi a Rossini, Bach, Tchaikovsky. E altre sorprese.

Con Libri in Castello ci saranno Paolo Crepet, Elena Moretti, Guido Marangoni e molti altri.