Parma –Non può esservi civiltà senza musica. La musica insegna a stare: a stare in compagnia o a stare soli. La musica insegna a camminare, a muoversi, a non urtare la credenza con le pile di vasellame sopra né a pestare i duroni della signora attempata che ci sta vicino…”. È una citazione di Alberto Savinio, – nome d’arte di Andrea Francesco Alberto de Chirico, fratello del più noto pittore Giorgio de Chirico – personaggio che nel Novecento ha rappresentato un vero e proprio unicum: musicista, pittore, scrittore ma anche regista, scenografo, critico musicale e teatrale.

A lui è dedicata la guida all’ascolto “La musica insegna a stare”, a cura di Guido Scano. L’incontro, inserito nella rassegna “Il Suono svelato” organizzata dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, si terrà martedì 4 dicembre alle ore 18.00, nell’Auditorium del Carmine.

Guido Scano, pianista e docente del Conservatorio di Parma che su Savinio ha scritto un libro recentemente pubblicato dalla casa editrice “Ogni uomo è tutti gli uomini”, approfondirà l’aspetto creativo/musicale di Alberto Savinio attraverso l’interpretazione di alcuni dei suoi brani per pianoforte e la proiezione di immagini relative ai suoi quadri.

Opera di Alberto Savinio