Bergamo. Non si dorme, si pedala, si corre, si danza, ci si cimenta nelle arti marziali e molto altro, in poche parole si fa sport nel centro storico di Bergamo che accende di nuovo i riflettori su vie, palazzi e piazze per un’iniziativa che ogni anno riunisce tutta la città nel segno dello sport e del divertimento migliaia di partecipanti. È la Notte Bianca dello Sport, dale ore 20 l’atteso appuntamento che raduna la passione di migliaia di sportivi che le daranno alla notte un’anima festosa e partecipata.

I luoghi più suggestivi del capoluogo bergamasco saranno la degna cornice di spettacoli, esibizioni e delle più disparate discipline sportive. Un invito, dunque, a tutti gli amanti dell’attività fisica e della cultura per vivere una serata all’insegna del divertimento, della condivisione e della solidarietà.

Partecipa infatti alla manifestazione anche l’Associazione Paolo Belli lotta alla leucemia, che organizzerà per la serata un’area ristoro sul Sentierone di Bergamo. Un connubio, quello tra sport e solidarietà, che si radica in uno stesso modello di comportamento: non arrendersi per giungere alla vittoria più importante.

La città diventerà un piccolo “villaggio sportivo” per aspiranti o affermati schermidori, amanti delle arti marziali, appassionati di danze caraibiche e molto altro ancora. Tutti pronti quindi ad assaporare il piacere dello spettacolo e l’adrenalina della competizione, oltre a soddisfare la curiosità di provare nuove discipline.

L’iniziativa è aperta a tutti, grandi, piccini, famiglie e giovani amanti delle notti movimentate. Le attività sportive, completamente gratuite, sono realizzate pensando a un target eterogeneo, dalle necessità più diverse. Attenzione e cura degli istruttori per i più piccoli, freestyle e dinamicità per i ragazzi, attività di aggregazione per le famiglie