A cura di Franca

Leno (Brescia) – Vi è mai capitato di svolgere un lavoro ed avere al tempo stesso una passione forte nel cassetto che vorreste realizzare?

Ebbene, sappiate che succede a tante persone, molte piu’ di quante pensiate. Oggi abbiamo incontrato una di queste persone, che ci allieterà con una favolosa sfilata di abiti e acconciature nella serata di domenica 21 settembre alle ore 21.00 nella sede della Croce Bianca del Dominato Leonense a Leno in Via Brescia n. 40.

Si tratta di Raffaele Scassa, di professione parrucchiere e con una grande passione che ha saputo abilmente “far uscire” dal cassetto dei suoi desideri: la creazione di abiti per signora. Gli chiediamo quando è nata questa sua particolare passione: Raffaele l’ha avuta da sempre e forse è proprio vero perché chi ama fare acconciature , innegabilmente ha una passione per l’estetica e quindi anche per l’abbigliamento.

Raffaele non ha una metodica rigida e costante per la creazione dei suoi abiti per signora; le idee gli nascono a volte suscitate dal tocco di un tessuto che puo’ suggerire il modello di abito da creare, altre volte succede il contrario, cioè puo’ essere il disegno di un abito a suggerire il tessuto da scegliere per la sua realizzazione. D’altra parte Raffaele è a modo suo “un artista”: il taglio di un abito, la forma che assume successivamente, il colore del tessuto sono parte di un tutt’uno, poiché tutto deve essere in sinergia per arrivare alla realizzazione di un prodotto che sia ottimale.

Di tempo ne serve molto per mantenere viva questa passione, ma il nostro amico Raffaele non sente stanchezza, quando dopo la giornata passata a svolgere il suo lavoro di parrucchiere, si trova a disegnare abiti o a tagliare o cucire le stoffe colorate che diventeranno poi le sue “creature da sfilata”! Egli saggiamente sa coniugare lavoro ed hobby perché da sempre vede le persone come il risultato di una cura complessiva, cioè occorre pensare ad un “total look” che soddisfi l’estetica e che pertanto comprenda acconciatura, abbigliamento, trucco, calzature; ognuno di noi si realizza esteticamente quando tutti questi aspetti vengono valorizzati appieno e con equilibrio.

Raffaele non ha un colore prediletto nella creazione dei suoi modelli, poiché si lascia ispirare dalla forma che magari risalta maggiormente in una certa tonalità, oppure dall’occasione o dal luogo in cui immagina possa essere indossato l’abito che va a realizzare.

Ma chi sono le modelle che sfilano con le creazioni di Raffaele? Non sono professioniste, bensi’ ragazze normali, che ogni giorno lavorano o studiano; egli ne sa valorizzare l’aspetto e le fa sfilare con l’abito e l’acconciatura piu’ consoni al loro modo di esprimersi; la passerella diventa per loro un sogno che si realizza. Infatti vorrebbe che indossare un suo abito e sfilare le faccia un po’ sognare, sentirsi bene con se stesse, un po’ speciali, in quel mondo patinato e colorato che solitamente vediamo a distanza; Raffaele vorrebbe che lo sentissimo un po’ “nostro”, avvicinando anche le persone comuni a quello della moda, che è un mondo sicuramente al di fuori della nostra realtà quotidiana.

Ma ammirando le sue creazioni valorizzate dalle splendide ragazze che le indossano, anche noi del pubblico possiamo sentirci un po’ frivoli, piu’ belli di quanto siamo realmente e al tempo stesso speciali; d’altra parte ammirare il bello fa sognare e sognare un po’ fa sempre bene. Raffaele Scassa, che non ci anticipa altro, con la sua arte allieta e colora la serata del 21 settembre in Croce Bianca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome