Cresce il numero delle imprese che utilizza lo strumento della Nuova Sabatini per finanziare investimenti in macchinari e beni 4.0. Secondo il report del Ministero dello Sviluppo Economico nel mese di agosto ammontano a circa 250 mln di euro le risorse prenotate dalle imprese a supporto di investimenti 4.0 ed oltre 300 mln per investimenti ordinari.

L’agevolazione è subordinata a una richiesta di finanziamento bancario o leasing, e consiste in un contributo erogato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Tale contributo è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di 5 anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al 2,75% per gli investimenti ordinari e al 3,575% per gli investimenti in tecnologie Industria 4.0.

L’agevolazione della Nuova Sabatini è doppiamente vantaggiosa per l’Impresa 4.0: prevede infatti la possibilità di cumulo con gli incentivi fiscali dell’iperammortamento.