Tempo di lettura: 3 minuti

Rovigo – Con l’arrivo dell’autunno i migliori teatri allesticono i cartelloni della nuova stagione teatrale per dar modo agli spettatori di programmarsi il proprio tempo libero. Da ottobre a maggio decine e decine di rappresentazioni e di spettacoli per tutti i gusti, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Di tutto rilievo la rassegna allestita dal Teatro Sociale di Rovigo per la stagione 2017-2018 imperniata in particolar modo sulla prosa, sulla lirica e sulla danza. Un programma che, ancora una volta, si presenta di qualità e ricco di proposte, mantenendo la consueta eccellenza delle produzioni artistiche, aprendosi anche al contemporaneo e alla valorizzazione di nuovi talenti.

Il cartellone allestito.

  • 2, 3 e 5 novembre – Rappresentazione de “Il Barbiere di Siviglia“, opera buffa in due atti di Gioacchino Rossini, libretto di Cesare Sterbini. Maestro concertatore e direttore d’orchestra Alessandro Cedrone. Orchestra regionale Filarmonica veneta, coro lirico veneto, maestro del coro Flavia Bernardi. Regia di Massimo Pizzi e Gasparon Contarini.
  • 11 e 12 novembre – Rappresentazione de “Viva Momix forever!“, direttore artistico Moses Pendleton. Viva Momix forever è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo.
  • 13, 15 e 17 dicembre – Rappresentazione della “Tosca“, dramma storico in cinque atti di Giacomo Puccini, libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Maestro concertatore e direttore d’orchestra Simon Krecic. Orchestra Sinfonica delle terre verdiane, coro lirico veneto, maestro del coro Flavia Bernardi. Regia di Artemio Cabassi.
  • 12 gennaio – Rappresentazione della “Una giornata particolare“, di Ettore Scola e Ruggero Maccari, adattamento di Gigliola Fantoni, con Valeria Solarino e Giulio Scarpati, Paolo Giovannucci e Anna Ferraioli. Regia di Nora Venturini.
  • 4 febbraio – Spelbound Contemporary Ballet presenta “Rossini Ouvertures“, musiche di Gioacchino Rossini, danzatori Fabio Cavallo, Alice Colombo, Maria Cossu, Giovanni La Rocca, Mario Laterza, Giuliana Mele, Caterina Politi, Giacomo Todeschi e Serena Zaccagnini. Coreografia e regia di Mauro Astolfi.
  • 16 e 18 febbraio – Rappresentazione de “La Traviata“, opera in tre atti di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave. Maestro concertatore e direttore d’orchestra Francesco Omassini. Orchestra regionale Filarmonica veneta, coro Benedetto Marcello, maestro del coro Francesco Erle. Regia di Alessio Pizzech.
  • 20 febbraio – Rappresentazione de “Twist“, di Clive Exton, libero adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde, con Sandra Milo, Gino Rivieccio, Fanny Cadeo e Marina Suma. Regia di Pino Strabioli.
  • 3 marzo – Balletto Nazionale di Sofia presenta “Don Chisciotte“, balletto in quattro atti e un prologo, coreografia di Vakhtang Chabukiani, da Marius Petipa e Alexander Gorsky, musica di Léon Minkus, direzione artistica di Sara-Nora Krysteva.
  • 7 marzo – Rappresentazione de “Medea“, di Euripide, traduzione di Umberto Albini, con Franco Branciaroli, Alfonso Veneroso, Antonio Zanoletti, Elena Polic Greco, Elisabetta Scarano e Tommaso Caldarelli. Regia di Luca Ronconi.
  • 13 marzo – Stivalaccio Teatro presenta “Il malato immaginario – L’ultimo viaggio“, soggetto originale di Marco Zoppello, con Sara allevi, anna De Franceschi, Michele Mori, Stefano rota e Marco Zoppello. Regia di Marco Zoppello.
  • 24 e 25 marzo – Rappresentazione de “L’Italiana in Algeri“, dramma giocoso in due atti di Gioacchino Rossini, libretto di Angelo Anelli. Maestro concertatore e direttore d’orchestra Francesco Pasqualetti. Orchestra Archè, coro del Teatro di Pisa, maestro del coro Marco Bargagna. Regia di Stefano Vizioli.
  • 28 marzo – Rappresentazione de “Quel pomeriggio di un giorno da … star“, di Gianni Clementi, con Corrado Tedeschi, Brigitta Broccoli, Ennio Coltorti, Claudio Moneta, Tullio Sorrentino, Patricia Vezzulli. Regia di Ennio Coltorti.
  • 12 aprile – Rappresentazione de “Uno nessuno centomila“, dal romanzo di Luigi Pirandello, con Enrico Lo Verso, adattamento e regia di Alessandra Pirazzi.
  • 21 aprile – Compagnia Fabula Saltica presenta “Cenerentola“, danzatori Vito Alfarano, Melania Chionna, Federica Iacuzzi e Marco Mantovani, coreografia e regia di Claudio Ronda, drammaturgia di Ermanno Romanelli, musiche di Gioachino Rossini e autori vari.
  • 12 maggio – Minimiteatri presenta “Nell’inferno delle donne – Persone e personalità femminili nell’inferno dantesco“, sculture di Giorgio Mazzon, musiche di Franco Piva, movimenti scenici di Claudio Ronda, testo e regia di Letizia E.M. Piva, con attori di Minimiteatri e allievi del Laboratorio di teatro.
  • 20 maggio – Minimiteatri presenta “Balkan Burger“, di Stefano Massini, con Ambra Angiolini. (“Donne da Palcoscenico”).
  • 25 maggio – Francesca Reggiani in “Tutto quello che le donne (non) dicono“, di Valter Lupo, Gianluca Giugliarelli, Francesca Reggiani. Regia di Francesca Reggiani. (“Donne da Palcoscenico”).

Il programma completo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *