Tempo di lettura: 3 minuti

Un primo quarto largamente insufficiente condanna la Pallacanestro Crema all’ottava sconfitta consecutiva, al cospetto di una Gordon Olginate apparsa ordinata e combattiva, ma non certo irresistibile.

La buona partenza dei cremaschi inganna i radi tifosi presenti ad Olginate. Dopo una tripla di Montanari in apertura, bissata da un canestro di Legnini, nei successivi nove minuti i ragazzi in rosanero trovano un solo canestro dal campo. Priva di idee e non sorretta dal tiro da fuori, Crema arriva ben presto allo svantaggio in doppia cifra, chiudendo il primo parziale sotto di 15 punti (24/9).

Il secondo quarto, aperto da una tripla di Marino’, che porta al vantaggio dei lecchesi sul +17, vede i cremaschi molto più reattivi sotto le plance, grazie soprattutto ad Enihe. Un coast to coast di Toniato sembra suonare la carica per i rosanero che costringono coach Meneguzzo al timeout.

Invece poco dopo una tripla del play De Bettin porta addirittura a 19 i punti di vantaggio dei locali, con Crema tenuta a galla da due canestri consecutivi di Pedrazzani e l’intervallo che arriva sul 47 a 29.

Il secondo tempo sembra la fotocopia del primo: tripla di Montanari ad illudere gli ospiti e successivo dominio della Gordon, che tocca in due occasioni il +21. Marra e Bartoli continuano ad essere due rebus irrisolti per la difesa cremasca ed i rosanero restano attaccati alla partita solo grazie ad iniziative personali in attacco, soprattutto del solito Montanari. Crema tenta il tutto per tutto nell’ultima frazione. Montanari e Legnini creano qualche problema alla difesa di casa e riportano in partita i cremaschi (69/57) che però in difesa soffrono molto la fisicità di Tagliabue.

Pedrazzani si fa sentire e dalla lunetta conclude un 2+1 che tiene Olginate a distanza di tiro, con Sorrentino che dalla lunetta dopo un tecnico agli avversari riporta lo svantaggio alla cifra singola. Toniato in piena trance agonistica prima stoppa Tagliabue poi in tap-in sigla il -7 (72/65), rendendo incandescenti gli ultimi 2’30”. I due giri finali delle lancette, però, si rivelano il palcoscenico per lo show di Marra. Il numero 15 di Olginate piazza tre canestri, aiutato da un centro di De Bettin, che chiudono il match sull’83 a 70.

Lapidario il commento di Giovanni Noli a fine gara:”Non abbiamo attaccato bene. Sono stati sufficienti pochi minuti di lucidità per rimetterci in partita e basta guardare le percentuali dalla lunetta per capire che con una precisione “umana” avremmo potuto dire la nostra. Devo fare i complimenti al nostro capitano Montanari, che ha giocato un’ottimo incontro nonostante una settimana difficile con pochi allenamenti“.

GORDON OLGINATE-CREMA 83-70
PARZIALI: 24-9, 47-29, 65-48

GORDON OLGINATE: De Bettin 18, Bugatti 6, Errera 2, Caversazio 8, Marra 21, Cusinato n.e., Carella, Bartoli 17, Marinò 3, Masocco n.e., Tagliabue 8, Stolic n.e. All.: Meneguzzo.

Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 37′.

CREMA: Norcino 3, Montanari 23, Biordi 6, Legnini 10, Pedrazzani 16, Gianninoni n.e., Enihe 1, Sorrentino 1, Nicoletti n.e., Bissi n.e., Toniato 10. All.: Dognini-Noli.

Nessuno uscito per 5 falli.

ARBITRI: Di Franco di Dalmine (BG) e Cirinei di San Vincenzo (LI).

Ora Crema è attesa dal derby di domenica contro la Juvi Cremona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *