Tempo di lettura: 2 minuti

Crema (Cremona) – Sabato 6 maggio alle ore 16.30 presso la Sala Cremonesi del Museo Civico di Crema e del Cremasco la Società Storica Cremasca presenta il volume “La pieve di Palazzo Pignano nella storia e nell’arte”. Il Presidente della società Matteo Facchi ha l’onore di avere tra le mani e illustrare al pubblico il risultato di un lavoro lungo e complesso di ricerca e di scrittura che ha preso il via nello scorso mese di ottobre.

La Società Storica Cremasca infatti ha organizzato lo scorso autunno, all’interno della chiesa parrocchiale di San Martino a Palazzo Pignano, una giornata di studi che ha provato a ripercorrere la storia della villa tardoantica e della pieve dalle origini ai giorni nostri. Il convegno, grazie agli interventi di una quindicina di studiosi afferenti a diverse università ed enti di ricerca, è stato occasione per raccogliere preziosi spunti e ragionamenti sull’argomento. Ora quegli interventi sono stati raccolti in un prezioso e ricco volume, edito da Scalpendi Editore, curato da Marilena Casirani, Simone Caldano, Matteo Facchi.

Interverrà alla presentazione la Dott.ssa Nicoletta Cecchini della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Cremona, Lodi, Mantova.

Molteplici sono i motivi che hanno spinto l’associazione a realizzare una pubblicazione che possa mettere un punto fermo sugli studi relativi al più importante sito archeologico del cremasco e alla pieve che diede avvio alla cristianizzazione del nostro territorio. Questa pubblicazione vuole innanzitutto ricordare e festeggiare l’anniversario dei cinquant’anni della prima monografia del 1966 a firma di Corrado Verga (Contributi a Palazzo Pignano) dedicata al complesso monumentale. Altri tentativi di sintesi della storia dell’intero complesso risalgono al 1980 e al 2003. Numerosi, invece, sono stati negli anni i contributi dedicati ad argomenti specifici, da ultimo il fondamentale volume di Marilena Casirani del 2015 che ricostruisce le vicende del periodo tardoantico. Alla luce di questi saggi e dei nuovi dati emersi durante i lavori di restauro degli affreschi e della recente campagna di scavi, è giunto il momento di ripercorrere l’intera storia del complesso collocando le nuove scoperte in una visione d’insieme.

L’auspicio è che il nuovo volume possa essere un pratico strumento di lavoro per tutti coloro che si occupano della conservazione, tutela e valorizzazione del complesso monumentale pignanese. Si potranno trovare riunite in un unico libro tutte le informazioni disponibili, insieme ai rimandi alle fonti archivistiche e alla bibliografia.

La pubblicazione gode del patrocinio dell’Assessorato Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, della Provincia di Cremona, del Comune di Palazzo Pignano, della Pro Loco di Palazzo Pignano, della Parrocchia di San Martino di Palazzo Pignano e dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Crema.

La giornata di studi è stata resa possibile dal sostegno dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio, del Lions Club Crema Gerundo, della Pasticceria Dossena di Francesco Cremonesi e di tutti gli associati della Società Storica Cremasca a cui va il nostro ringraziamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *