Tempo di lettura: 2 minuti

Mi è sempre piaciuto tanto Giorgio Faletti, sin piccola quando faceva il comico a Drive in  o quando mi faceva tanto ridere in Emilio e urlava: “Adalpina taca la musica!”.

Mi ha sorpreso e commosso come cantante a Sanremo nel 1994 quando ha interpretato “Minchia signor Tenente!“, una delle canzoni più belle e intense contro la mafia.

Nel 2002 mi ha di nuovo stupito positivamente come scrittore: Io uccido, spettacolare romanzo giallo, un caso editoriale di quell’anno che ha venduto oltre quattro milioni di copie.
Anche scoprirlo come attore in Notte prima degli esami del 2006 è stato interessante e divertente.

Mi è sempre piaciuto tanto Giorgio Faletti, ancor prima di sapere che fosse di Asti, città che si lega con un filo al mio cuore.

Ho letto tutti i suoi libri e l’ho seguito negli anni in trepidante attesa di un nuovo romanzo.
L’ultimo libro è La Piuma, purtroppo pubblicato postumo.

I suoi funerali si sono svolti a Asti l’8 luglio del 2014, nella Collegiata di San Secondo, con la folla che riempiva Piazza San Secondo.
A distanza di quasi un anno dalla sua morte è stata la moglie, Roberta Bellesini Faletti, a presentare al Salone Internazionale del Libro di Torino lo scorso maggio il suo ultimo libro.

La PiumaLa Piuma è un libro delicato, una raccolta di episodi, come Pochi e inutili nascondigli, ma ben lontano dai gialli e dalla suspense a cui ci aveva abituato Faletti.

Il libro si avvale delle illustrazioni di Paolo Fresu, altro noto astigiano, che arricchiscono e incorniciano questi piccoli racconti.

Questo libro mi ricorda i libri delle favole che avevo da bambina, quando leggevo le storie e le illustrazioni poste a fianco del testo aiutavano la mia immaginazione. La differenza tra fiabe e favole è che le fiabe non hanno una morale.
La Piuma è una raccolta di piccole favole… ad ognuno trarne la morale.

CONDIVIDI
Cristina Casali
Sono nata a Cremona, adesso abito a Gambara, ma il mio cuore sarà sempre cremonese. Lavoro in banca da 18 anni quasi.Laureata in Scienze Giuridiche. Sono vegana. Passioni tante, in particolare per la musica (dagli anni '40 in poi), viaggi, libri e cinema. Vivo con due amici pelosi, due cani, Dior e Chicco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *