Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Domenica 19 giugno prenderà il via la terza edizione della rassegna “Porta della Musica“, organizzata dall’Associazione Costanzo Porta in collaborazione con la Fondazione Città di Cremona. la rassegna, oltre a perseguire la sua finalità artistica e culturale nella promozione e la valorizzazione del patrimonio artistico cittadino, accoglie quest’anno un nuovo progetto sociale “La musica della Vita“. Il progetto, avviato lo scorso mese di marzo, in collaborazione con Cremona Solidale e la Fondazione Città di Cremona, da l’opportunità a gruppi di anziani dei centri diurni Barbieri e Soldi di seguire un percorso musicale tenuto da professionisti.

“Porta della Musica 2016” diventa anche una rassegna itinerante con la proposta di quattro appuntamenti tra i mesi di giugno e ottobre con nuovi luoghi e nuove voci da scoprire; un’opportunità speciale per tutti i cittadini e i turisti di Cremona, che avranno la possibilità di ammirare un autentico gioiello del patrimonio monumentale cittadino, avvolti da note immortali e dal bel canto.

Il programma.

  • Musica_della_vita
    La Musica della vita

    Domenica 19 giugno, ore 16.00 – Cortile di Cremona Solidale in via Zocco: “La Musica della Vita”, Maestri Cristina Greco e Cristian Bugnola; Coro Costanzo Porta, Direttore M° Antonio Greco. Laboratorio di musica cantata per anziani. Il progetto si propone di dare l’opportunità a gruppi di anziani di seguire un percorso musicale tenuto da professionisti con l’obiettivo di creare un gruppo
    di coristi in grado di affrontare semplici repertori.
    Le attività corali possono offrire agli anziani, oltre alla possibilità di conoscere e sperimentare la polifonia vocale, la possibilità di vivere dei momenti di socialità sani e costruttivi. Cantando insieme infatti, si creano particolari legami tra le persone basati sulla condivisione di un obiettivo comune e rinsaldati dal prendere parte allo stesso suono. Inoltre l’attività corale costituisce un canale di espressione protetto, rafforza l’autostima, migliora la postura e la concentrazione.

  • Martedì 5 luglio, ore 21.00 – Cortile di Palazzo Fodri, C.so Matteotti: “Vestiva e colli – Cremona Antiqua“, Anna Bessi, contralto, Noelia Reverte Reche, viola da gamba, José Manuel Fernandez, flauto dritto. Direttore al cembalo M° Antonio Greco.
  • Domenica 4 settembre, ore 21.00 – Cortile di Palazzo Fodri, C.so Matteotti: “Trio Kanon“, con musiche di F. Mendelssohn e A. Dvorák. Lena Yokoyama, violino, Alessandro Copia, violoncello, Diego Maccagnola, pianoforte.
  • Martedì 4 ottobre, ore 21.00 – Chiesa di San Michele, Piazza San Michele: “Concerto di San Francesco”, con musiche di Giovanni Gabrieli, Arvo Pärt e John Tavener. Coro Costanzo Porta. Ensemble strumentale Cremona Antiqua. Direttore M° Antonio Greco.

Il Coro Costanzo Porta, nato nel 1993 per volontà del suo direttore Antonio Greco, si è messo in luce aggiudicandosi premi in concorsi nazionali ed internazionali.

Ha preso parte a importanti rassegne e Festival in tutta Italia e anche all’estero, esibendosi inoltre presso i principali teatri italiani. Ha collaborato con gruppi strumentali quali Accademia Bizantina, diretta da Ottavio Dantone; con I Virtuosi italiani, sotto la direzione di Michael Radulescu; con l’Orchestra Barocca di Venezia e Andrea Marcon; con Ensemble Elyma, diretto da Gabriel Garrido; con Ensemble La Risonanza di Fabio Bonizzoni, con l’orchestra “Sentieri Selvaggi” diretto dal M° Boccadoro e con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali.

Dal 2004 al Coro si è affiancato un gruppo strumentale “Cremona Antiqua” specializzato nell’esecuzione del repertorio tardo rinascimentale e barocco, con il quale sono stati eseguiti programmi dedicati a Giovanni Gabrieli, Monteverdi, Händel, Bach, Marini, Scarlatti… e con il quale è stata realizzata un incisione nel mese di maggio 2015 per la casa discografica TACTUS.

Nel 2000 ha preso vita, con il sostegno del Centro di Musicologia “W. Stauffer” e il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Cremona, la Scuola di Canto Corale Costanzo Porta: gli allievi, selezionati annualmente in base ad un’audizione, studiano teoria, canto e musica d’insieme, formando un coro-laboratorio che svolge attività parallela a quella ufficiale del coro “Porta”, e ne costituisce il vivaio.

Da alcuni anni, l’associazione accoglie anche i più piccoli nella sua scuola, proponendo un’offerta formativa musicale di alta qualità sia nell’ambito del canto che nell’ambito strumentale.