Ferrara. “Avete mai visto un orso polare in carne e ossa? Siete mai stati vicini abbastanza per vedere quanto sono bianchi questi magnifici mammiferi?

Questa è la vostra occasione per conoscerne uno da vicino. In scena al Ferrara Off, sabato 9 febbraio alle 21 e in replica domenica 10 febbraio alle 17.30, “The Privileged”, una performance dell’artista inglese Jamal Harewood.

Per cui preparatevi perché state per incontrare il più bianco predatore dell’artico, con la pelle nera. Liberatevi dei vostri cappotti, delle vostre borse, ed entrate nell’habitat naturale dell’orso polare, per un’esperienza senza precedenti. Sarete tra i pochi privilegiati ad aver accarezzato, nutrito e giocato con un orso polare”.Dopo il grande successo riscosso al Festival di Edimburgo, visto in Italia solo all’Operaestate Festival ,  “The Privileged” arriva in prima regionale a Ferrara Off.

È una performance che vede il coinvolgimento del pubblico. Al loro ingresso gli spettatori sono incoraggiati a collaborare per provvedere ai bisogni di un orso polare, sperimentando così il privilegio di avere un particolare animale domestico, guidati a riflettere sui concetti di identità, comunità, inclusione, razzismo. In modo del tutto inaspettato, quello che all’inizio può sembrare un semplice gioco si trasforma in una potente riflessione sui pregiudizi e gli stereotipi culturali.

Lo spettacolo è in lingua italiana, adatto ad un pubblico adulto.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.