Il super ciclone Pam che ha devastato Vanuatu e i suoi atolli corallini limitrofi (per gli amanti della vela è uno dei paradisi del mitico navigatore francese Bernard Moitessier) ieri si è allontanata verso il Pacifico sud-occidentale e nel corso della giornata di domani, traslando verso sud-est, potrà rappresentare una minaccia per l’Isola del Nord della Nuova Zelanda, più per le forti mareggiate che per il vento.

Le coste orientali, in particolare quelle nord-orientali, dell’Isola del Nord verranno flagellate da forti quanto pericolose mareggiate, per l’arrivo dal Pacifico meridionale delle imponenti ondate, alte fino a più di 7-8 metri.

A Vanuatu intanto è devastazione. Almeno 140mila persone hanno bisogno di assistenza. E fra questi, rilevano all’Unicef, ci sono quasi 60mila bambini.