Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 19 al 27 novembre anche quest’anno si svolge “La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”. Un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla corretta riduzione dei rifiuti nel corso di una sola settimana. E‘ un’iniziativa che coinvolge una vasta gamma di pubblico, enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.settimana-europea-per-la-riduzione-dei-rifiuti-immagine

Un’attenzione verso l’ambiente ma anche verso la qualità della nostra vita, delle nostre città oramai troppe volte al collasso con il problema dei rifiuti. Così nella settimana di sensibilizzazione si vuole incentivare i cittadini a fare attenzione alla regola delle  “3 R”: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Le “3 R” rappresentano le opzioni che devono essere considerate prima dell’elaborazione di una strategia di gestione dei rifiuti.

  1. Ridurre – Riduzione in senso stretto e riduzione alla fonte:

Questo tema riguarda le attività volte a sensibilizzare sull’urgenza di ridurre la quantità di rifiuti che produciamo, dando consigli per evitare o ridurre la produzione di rifiuti a monte, come ad esempio il compostaggio a casa, l’utilizzo di adesivi anti-pubblicità per le buche delle lettere o la scelta di bere acqua del rubinetto. Esso copre anche azioni volte a modificare il comportamento dei consumatori, promuovendo l’inclusione degli aspetti di sostenibilità nelle decisioni di acquisto, come ad esempio la scelta di prodotti con etichetta “eco” , quella di prodotti che hanno poco o nessun imballaggio, quella dell’acquisto in gruppi solidali, oppure quello di scegliere dei regali non materiali.rifiuti

  1. Riusare. Riusare e preparare per il riutilizzo:

Questo tema riguarda le attività destinate a ricordare ai partecipanti che i prodotti possono avere una seconda vita, a promuovere la riparazione o il riutilizzo dei prodotti invece dell’acquisto di nuovi e a incoraggiare la donazione di prodotti di cui non si ha più bisogno. Il tema include anche azioni volte a modificare il comportamento dei consumatori nel senso di acquistare prodotti riutilizzabili o ricaricabili o del noleggiare oggetti piuttosto che acquistarli.ricicloni

  1. Riciclare – Raccolta differenziata e riciclo:

Questo tema riguarda le attività progettate per aiutare le persone a migliorare il loro comportamento rispetto alla raccolta differenziata spiegando ad esempio come chiudere il ciclo delle risorse materiali, incoraggiando le persone a gettare i loro rifiuti nel contenitore appropriato o organizzando delle visite agli impianti per la selezione e per il riciclo.

Seguendo la gerarchia sopra illustrata, la riduzione dei rifiuti dovrebbe essere sempre la prima priorità. Ridurre vuol dire in primo luogo effettuare una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte. La seconda migliore opzione è quella di riutilizzare i prodotti. Questo include anche la preparazione per il riutilizzo. Infine, la terza priorità è il riciclaggio dei materiali.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *