Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Il CSV Territoriale organizza un percorso formativo riguardante la riforma del Terzo settore.

Dal 2 agosto infatti è in vigore il Codice del Terzo settore, approvato dal decreto legislativo n° 117/2017, il più corposo del testo, con 104 articoli, dei cinque provvedimenti emanati in attuazione della legge delega di riforma n° 106/2016.

Due serate per illustrare le novità per le realtà no profit, le disposizione che impattano sulle associazioni e le loro conseguenze per la vita degli enti del terzo settore. Gli incontri si svolgono presso Villa Badia, in Via Marconi 28 a Leno nelle serate di lunedì 20 novembre e giovedì 23 novembre, entrambi gli appuntamenti alle ore 20.00.

Cosa cambia per le associazioni? Il percorso di modifica normativa iniziato tre anni fa comporta un cambiamento decisivo: la possibilità di avere una regolazione generale di tutto quel complesso di attività che nascono dal libero associazionismo, dal volontariato civico e solidaristico portato avanti da 6 milioni di cittadini e più di 300 mila organizzazioni.

I decreti interessano la definizione di Terzo Settore, Il Registro Unico, il Decreto sull’impresa sociale e quello sul 5 per mille. Tutte disposizioni che impattano con le tantissime associazioni di volontariato e di promozione sociale del nostro territorio.
Obiettivo degli incontri è fornire una panoramica delle disposizioni della riforma e le
loro conseguenze per la vita degli enti del Terzo Settore.

Programma:

  • Lunedì 20 novembre
    Il Codice del Terzo Settore e gli Enti: aspetti giuridici
    con Giuseppe Mondini, avvocato, consulente legale del CSV di Brescia
  • Giovedì 23 novembre
    Organizzazione e funzionamento degli Enti del Terzo Settore
    Luciano Pendoli, operatore area consulenza del Centro Servizi per il Volontariato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *