Tempo di lettura: 2 minuti

Casalmaggiore, Cremona. Un viaggio nei grandiosi paesaggi della Russia nelle proiezioni di foto di Giuliano Bandieri in programma sabato 13 aprile alle ore 17 presso la Biblioteca “A.E.Mortara” di Casalmaggiore in via Marconi 8.

Le emozioni viaggeranno sulle fotografie  della  “Russia invernale e San Pietroburgo”, la serata è anche l’occasione per illustrare il calendario 2019 della rassegna Stupor mundi dedicata alla Russia, giunta alla sua quarta edizione e promossa dal Comune di Casalmaggiore con il coinvolgimento di tutte le sue istituzioni culturali e dell’associazionismo locale.

Nato a Modena, Giuliano Bandieri fotografa e sviluppa le sue fotografie fin dall’età di 15 anni. Dopo molti anni di attività rivolta ai concorsi fotografici, abbandona la vita di circolo per dedicarsi ad un tipo di fotografia più adatto alla sua personalità: il reportage e la fotografia di viaggio.

Negli anni settanta intraprende l’attività di accompagnatore turistico ed inizia a presentare proiezioni di diapositive che troveranno la loro sede naturale non solo nei circoli fotografici, ma nelle sale pubbliche modenesi e di altre città. Inizia a collaborare con le biblioteche comunale e le polisportive per formare, con corsi di fotografia, nuovi gruppi fotografici, attività che lo impegna tuttora.

Nel 1986 presenta la sua prima mostra fotografica sui “Contrasti Sociali”, l’anno successivo, “E l’uomo creò l’aldilà”. Seguiranno una quindicina di mostre su reportage di viaggio e argomenti tematici come “Sacralità e ritualità”, “I figli del mondo”, etc. Alla fine degli anni ‘80 inizia una collaborazione con l’agenzia fotografica The Image Bank, che per anni ha distribuito il suo materiale.

 

Ingresso libero.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *