Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Mercoledì 13 dicembre è stato, per i volontari del G.S. e della Pro Loco e per i consiglieri del comune di Pescarolo ed Uniti, un pomeriggio molto impegnativo. Due i motivi all’origine, l’allerta meteo secondo le previsioni e, nel rispetto della tradizione, l’arrivo di Santa Lucia.

Momenti che abbiamo seguito e fissato con il nostro click anche per farvelo rivivere. Così mentre alcuni erano impegnati nella posa delle luminarie pubbliche e dell’addobbo dei due pini posizionati sulle rispettive piazze, era Achille Caifa ad organizzare ed ospitare Santa Lucia. A lui toccava informarla della novità.

A malincuore, infatti, nonostante le ricerche, precisa Achille, è stato impossibile trovare un asino per il traino del tradizionale carretto, sul quale i bambini nei giorni scorsi, avevano depositato le loro letterine. Giustamente i promotori della stessa iniziativa dei paesi limitrofi, hanno voluto tenerselo per loro.

“Da parte nostra” – prosegue Achille – eravamo perplessi ad utilizzare un animale che non conoscevamo e che avrebbe potuto crearci problemi. Ricordiamo ad esempio, che l’anno scorso l’asino a stento arrivò alla fine del percorso, non ce la faceva più, quest’anno la cosa sarà più sicura, al massimo basterà aggiungere un po’ di benzina. Così abbiamo optato per l’utilizzo del classico trenino, molto conosciuto e amato dai bambini, lato positivo della novità è stato che S.Lucia, ha potuto fruire del passaggio sul nuovo mezzo, nei tratti più lunghi, dove non erano previste delle fermate“.

Così pronta S.Lucia e il nuovo mezzo, ci siamo portati a Pieve Terzagni. In piazza Martiri, nonostante la rigida temperatura, erano presenti bambini accompagnati da genitori e nonni. Dopo la consegna dei regali e caramelle per tutti, siamo ripartiti per Pescarolo e prima di rientrare al campo base per ritirare i doni per i bambini di Pescarolo, Santa Lucia ha voluto passare a portare caramelle anche ai piccoli impegnati al campo di calcio per l’allenamento.

Così, ritirati gli altri regali da Caifa, siamo ripartiti. Come a Pieve anche a Pescarolo, sentendo l’arrivo del trenino, molti i bambini che si affacciavano alle porte per ritirare caramelle e fare una foto con S.Lucia. Il percorso è stato abbastanza impegnativo. Nel complesso ricordiamo che eravamo partiti da Caifa verso le 17 e siamo rientrati al campo base verso le 21, dove altri volontari avevano preparato un ottimo brodino caldo.

Inevitabile che la partita della Juventus tenesse banco, comunque un pomeriggio pieno, concluso bene. Così riscaldatasi e riposata S.Lucia è ripartita per il suo viaggio notturno , attesa ancora da tanti bambini , lasciando ai volontari che l’hanno accompagnata un saluto e un arrivederci al 2019.

CONDIVIDI
Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *