Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Tutti soddisfatti per la buona riuscita della 4ª edizione della “ONE – ONE”, uno contro uno, organizzata dall’intraprendente Presidente della Goalkeepers Cremona, sostenuto da un ottimo staff di collaboratori, sul campo di Pescarolo, nel pomeriggio di sabato 3 luglio e concluso proprio al limite del temporale in arrivo.

L’impegno maggiore è giustamente toccato agli organizzatori, dovendo gestire sul campo la situazione dei vari incontri tra i 35 partecipanti, qualcosa meno rispetto all’edizione 2019, ma anche in questo frangente l’effetto covid ha lasciato il segno.

Un pomeriggio nel quale diversi sono stati i momenti salienti. Uno di questi è stato sicuramente la competizione tra i migliori portieri del territorio, alla quale sono seguite poi le premiazioni, con la consegna ai vincitori delle coppe messe a disposizione dal G.S. Pescarolo e l’asta benefica pro AMOsvaldo, mentre avanzava minaccioso il temporale.

A premiare oltre al Presidente Dioli, l’Assessore Marcella Ferrari e ospite particolare, Michele Arcari ex portiere di Cremonese e Brescia e oggi preparatore dei portieri della Primavera del Brescia. Tra i premiati per il Girone Junior, rispettivamente dal 1° al 4° Rotondo, Balestreri, Archetti, Delevati. Per la categoria Senior , Gironi A/E. dal primo classificato Generali F. seguito da Scappi e Generali A. All’intervento dell’Assessore Marcella Ferrari, con i complimenti agli organizzatori per una bella iniziativa che Pescarolo è certamente orgoglioso di ospitare, ormai come sede fissa.

Sono poi seguiti i ringraziamenti del portiere Dioli. I primi sono stati per i suoi compagni di avventura, Marco Vidalba, Andrea Manziana, Riccardo Mattarozzi, Lorenzo Neva e Daniele Compiani, che da tempo lo sopportano, ha precisato lo stesso, a Icio Scodes e al G.S. per l’ampia disponibilità e a tutti i volontari che hanno fatto da contorno, sia prima, nei preparativi, che in tutto il pomeriggio, per servizio ristoro e cucina e ai tanti che hanno collaborato nell’importante impegno di raccattapalle, evitando perdite di tempo, tra questi anche il bravo Pavel, al Comune di Pescarolo e in particolare a Marcella Ferrari nel disbrigo della parte burocratica, all’Auser di Pescarolo e all’AMOsvaldo sempre pronte alla chiamata, unitamente ad un grazie speciale, per la seconda, per l’impegno quotidiano a favore dei più deboli.

Un ringraziamento anche alle Società Leoncelli e Pievese per la disponibilità delle porte e a tutti coloro che si sono impegnati nel pubblicizzare l’iniziativa. Dioli ha ribadito l’impegno dell’Associazione nel continuare a proporre iniziative e di essere sempre disponibile a raccogliere proposte in merito.

Si è passati così all’ultima iniziativa. L’asta o incanto è una tradizione per Pescarolo che trova l’interprete migliore di questo momento, nella persona di Vanni Fiora. Ancora una volta Vanni si è confermato la persona più idonea a coinvolgere i presenti nella battuta dell’asta benefica, pro AMOsvaldo, di articoli legati a personaggi, società e momenti importanti del settore, tra questi palloni, guanti da portiere, pantaloncini, maglie.

Non è stata un impresa facile, precisa in merito Vanni, essendo abituato a battute di cose molto più semplici e meno importanti con cifre sui 20/40 euro, ma, aggiungiamo noi, portare la maglietta di Bastoni a oltre 600 euro era una cosa che poteva fare solo Vanni, al quale va giustamente un ringraziamento speciale, considerata la destinazione del ricavato.

Purtroppo l’arrivo del temporale ha fatto scappare molte persone. In competizione, tra i rimasti, oltre ai soci dell’Associazione, anche i Pescarolesi che non hanno fatto mancare il loro reale contributo di solidarietà, dando vita ad una forma associativa che poi all’unanimità ha deciso di donare la maglia di Bastioni a Sebastian. il bambino in carrozzella che domenica 27 giugno, accompagnato dalla mamma Daniela, ha partecipato alla camminata solidale. Un atto molto importante a testimonianza dell’animo che motiva i Pescarolesi nelle proprie iniziative.