Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Nell’acustica delle navate della Cattedrale di Cremona venerdì 12 maggio alle ore 18.45, avrà luogo il concerto della Stadtmusik Zug Orchestra, evento della rassegna “Orchestre di Primavera”. L’orchestra svizzera è un’orchestra innovativa, aperta a novità ed esperimenti che realizza ogni anno, a maggio, un concerto liturgico. L’ingresso al concerto  è libero e gratuito.

La Stadtmusik Zug Orchestra può vantare una lunga storia. È stata fondata inizialmente nel 1881 come ‘Feuerwehrmusik’ (Musica dei vigili del fuoco). È oggi composta da circa 45 membri attivi, per lo più giovani, ed è diretta dal M° Felix Hauswirth  e da sei membri dirigenti, presieduti da Ralph Rüssli.

Ogni concerto viene vissuto come un progetto: dopo l’annuncio del programma del concerto, i musicisti interessati possono iscriversi al progetto e partecipare alle prove di circa sei ore. I partecipanti al progetto sono composti da un lato dai membri attivi della Stadtmusik Zug Orchestra, e dall’altra parte da un pool di oltre 100 musicisti ospiti, provenienti da tutta la Svizzera tedesca.

Il Direttore Felix Hauswirth studia teoria e direzione d’orchestra di fiati al Conservatorio di Lucerna; in seguito si perfeziona negli Stati Uniti. Nel 1983 è professore ospite alla University of Michigan-Flint; è invitato regolarmente come insegnante e direttore in varie università americane. Frequenti le tourné di concerti che lo portano a dirigere prestigiose formazioni in vari paesi d’Europa, nel vicino e nell’estremo Oriente, in Australia e nelle Americhe. Numerose le sue incisioni radiofoniche e discografiche. È autore di diverse pubblicazioni sulla storia e sul repertorio della musica per strumenti a fiato, così come sull’arte della direzione.

Il Programma: 

Giovanni Gabrieli, Sonata pian’ e forte1554 – 1612

James Hook, Suite per banda, 1746 – 1827  Ouverture, Gavotte,   Finale “La caccia“

Franz von Suppé, Divertissement 1819 – 1895 Philipp Wetter, Tromba

Amilcare Ponchielli, Marcia funebre, 1834 – 1886, per I funerali di Manzoni, Op.157

Camille Saint-Saëns,  Romanza 1835 – 1921, Ralph Ruessli, Corno, Franz Schubert Ouverture D 591 “Nello stile italiano“ 1797 – 1828, Allegro giusto

Anton Bruckner, Tre Preludi, 1824 – 1896, Largo e molto sostenuto, Maestoso, Allegro festivo

Michel-Richard Delalande, Concert des Trompettes, 1657 – 1726, Ouverture Chaconne en Echo, Air des Trompettes, Menuet Fanfare.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *