Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona – Se siete appassionati di curiosità intelligenti, di motociclette o magari soltanto di romantico vintage, non dovete perdervi la mostra “La Storia in Moto”, efficacemente allestita nello spazio di Santa Maria della Pietà (in piazza Giovanni XXIII), e visitabile fino al 28 ottobre, dal martedì al venerdì ore 15.00-19.00, il sabato e la domenica 10.00-12.30 e 15.00-19.00.

L’esposizione (col patrocinio del Comune di Cremona, Provincia di Cremona, Regione Lombardia e CONI) nasce dalla passione, profonda e ampiamente diffusa sul territorio cremonese, dei soci di Moto Club Torrazzo Cremona e CAVEC (Club Amatori Veicoli d’Epoca Cremona), i quali, con grande esito (la mostra merita per impatto visivo estetico ed emozionale) hanno unito le forze concretizzando un significativo racconto attraverso i 64 cimeli” conferiti da soci e collezionisti.

Si ripercorre attraverso le motociclette tutto il 900, dalle prime sottocanna (1908)
fino alla Superbike (2002), passando per “la moto di Agostini” (1971) e le Vespe
degli anni Sessanta o i sidecar civili e militari degli anni 30 e 40.

Italo Bergonzi (Cassa Padana Bcc) e Claudio Pugnoli, vicepresidente del Motoclub Torrazzo

E’ un escursus gradevole che ripercorre la preziosa evoluzione della tecnica motoristica applicata alle 2 ruote, strizzando però anche l’occhio al costume (moto da turismo e passatempo) e ai bei ricordi del passato che tanti potranno rinverdire osservando.

Siamo veramente soddisfatti del risultato espositivo che va a premiare l’impegno dei soci” – dice Claudio Pugnoli, vicepresidente del Motoclub Torrazzo – “e dell’apprezzamento dei tanti visitatori, spesso in formato famiglia. Ci da orgoglio in particolare l’intreccio con le scuole che possono prenotare le visite dedicate al mattino. Ringraziamo tutti gli sponsor, i media e le istituzioni che ci hanno sostenuto nella realizzazione”.

Allora tutti in sella! Senza memoria non c’e’ futuro: capire il recente o lontano passato
della motocicletta sia un buon viatico per le nuove generazioni di tecnici, appassionati,
meccanici, progettisti e .. inventori di domani!

L’ingresso è libero. E’ possibile con offerta libera in favore della Associazione
Giorgio Conti avere il bellissimo catalogo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *