Soncino, Cremona. È più che una tradizione è un appuntamento storico la festa sul fiume Oglio, giunta alla 33 ª edizione, quest’anno in programma dall’8 all’11 e dal 14 al 18 giugno, come sempre all’ex colonia fluviale sulle rive del fiume in via Brescia.

Come ogni anno le nove serate che terranno impegnati 90 volontari per servire, ai 600 i posti a sedere, le migliaia le persone attese. Tutto il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficienza, nel 2017 sono stati distribuiti  50 mila euro a enti e associazioni impegnate nell’assistenza e nel sociale, soprattutto per  soggetti con disabilità. Come da oramai affermata tradizione un ricco menù, tanta musica e una pista per ballare, la pesca di beneficenza a curata  dalla Caritas di Orzinuovi.

È di questi giorni difatti l’assemblea della storica onlus soncinese Gruppo H Quartiere Brolo, che anche quest’anno ha presentato un bilancio sano e ricco, grazie al straordinario successo della Festa del Fiume 2017 sono 50.000 euro i contributi resisi disponibili e già elargiti in diversi settori della solidarietà.

Oltre il 60% degli aiuti (circa 31.000 euro) sono stati destinati alle onlus associative e di comunità organizzate per superare la disabilità e l’handicap, realtà che con servizi e strutture sono quotidianamente a fianco di famiglie e loro congiunti: le onlus cremasche Anfass, Patronato discenetici, AlatHa e Diversabilità. Poi le società sportive Il Dosso e Baskin Soncino impegnate in progetti inclusivi attraverso lo sport.

Senza dimenticare i progetti di sostegno all’handicap nell’ambito del nostro Istituto Scolastico Comprensivo  con i progetti “Lo sguardo degli altri” e “Oltre gli ostacoli”. Altri fondi sono stati ripartiti all’oncologia (Fondazione ANT), al Centro diurno sordo-muti in Brasile dove opera la nostra concittadina Santina Cedri e la marchigiana Anfass Sibillini colpita dal terremoto. Un aiuto anche è stato dato alla comunità femminile indiana di sr. Joice.

Ogni anno non manca l’attenzione alla comunità scout soncinese, in prima linea nel servizio ai tavoli durante la festa del fiume e da sempre ospitati in Colonia per le loro attività. Altri contributi sono stati destinati a realtà solidali di Soncino come la protezione civile Il Grifone, la serata dello spiedo in Fondazione RSA, il gruppo Oltre la Porta, il circolo Argo.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.