Tempo di lettura: 3 minuti

La Vanoli riprende il suo cammino in campionato dopo il passo falso di sabato scorso contro Brescia e lo fa continuando a vincere in trasferta (cinque volte su sei dopo questa sera), aggiungendo due punti importanti alla sua classifica. Al PalaPentassuglia di Brindisi i biancoblu sconfiggono i padroni di casa dell’Happy Casa con il punteggio di 80-86.

La Vanoli, che mette per la prima volta tra i dieci Stojanovic al posto di Demps, replica l’avvio di Pesaro e dopo soli sette secondi trova la sua prima tripla di giornata in un primo quarto che la vede segnare 31 punti, subendone 16, con Aldridge autore di un 5/5 da oltre l’arco (18 punti per lui nel quarto) e Mathiang a sfruttare bene gli spazi creati sotto canestro (8 punti + 5 rimbalzi).

Nel secondo parziale Brindisi comincia a trovare le contromisure giuste e Cremona incontra qualche difficoltà in più ad andare a canestro. Moraschini si accende e con 10 punti permette ai suoi di riavvicinarsi (31-39). Sono ancora i liberi di Aldridge e la tripla di Diener a ridare fiato alla Vanoli. Un canestro da sotto di Ricci fissa il punteggio all’intervallo lungo sul 34-46. Alla ripresa, dopo quattro punti di Crawford, è ancora l’Happy Casa a trovare le giuste chiavi difensive per limitare la Vanoli in attacco e per rosicchiare ancora qualche punto ai biancoblu. Cremona sembra rispondere colpo su colpo grazie ai canestri Saunders e Diener e all’ennesima tripla di Aldridge (49-62). Brindisi però produce un parziale di 11-2 che la riporta sotto al 30’ (60-64).

Nell’ultimo quarto Cremona prova a riallontanarsi con la schiacciata di Aldridge e la tripla di Diener (63-69) ma l’Happy Casa riesce, grazie a un 5-0 di parziale chiuso con il canestro di Banks, a trovare il primo e unico pareggio di giornata (69-69). Subito però quattro punti di Diener ridanno due possessi di vantaggio alla Vanoli. È la tripla di Ruzzier, ben trovato da Saunders a un minuto dal termine, a dare il vantaggio decisivo a Cremona (76-82). I tiri liberi finali fissano il punteggio sul definitivo 80-86.

P.J. Aldridge è l’MVP di serata. Il prodotto dell’Università di Davidson mette a segno il suo carrier high italiano con 29 punti frutto di ottime percentuali: 4/7 da due, 6/10 da tre e 3/4 ai liberi. Ci sono anche 4 rimbalzi e un assist nei 35 minuti in campo per un 25 di valutazione finale.

Travis Diener gioca la sua miglior partita offensiva con la maglia Vanoli. Il numero sette della Vanoli segna 20 punti con 2/5 da due, 5/9 da tre e 1/2 ai liberi oltre ai cinque assist per i compagni e i cinque rimbalzi catturati per un +18 di plus/minus. In doppia cifra anche Saunders (10 + 7 rimbalzi) e Mathiang (doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi). Brindisi ha 18 punti da Chappell, 17 da Brown e 16 con 5 rimbalzi da Banks. Ma il migliore è Moraschini con 17 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Le 16 palle perse a fronte delle sole 5 recuperate rischiano di costare care alla Vanoli. Brindisi ha infatti un saldo migliore con sole 9 perse ma ben 8 recuperate. Cremona però tira decisamente meglio dal campo dove trova un 48.6% (18/37) da due e un 48.1% (13/27) da tre e ha un leggero vantaggio a rimbalzo (43-38).