Cremona – Esordio vincente per la Vanoli versione 2017/2018 nella ormai tradizionale prima sgambata di fine ritiro al palasport di Carisolo. Dopo dieci giorni di preparazione, la squadra di coach Meo Sacchetti si impone con il punteggio di 87-69 sulla Germani Basket Brescia, mostrando buone cose e riaccendendo ancora di più l’entusiasmo dei tifosi biancoblu, accorsi in tanti in Val Rendena per la prima uscita della stagione. Priva di Travis Diener, che sta seguendo un programma differenziato, e di Henry Sims, in arrivo martedì, dopo un primo tempo equilibrato, Cremona ha preso il largo nella ripresa grazie alle buone giocate di Landon Milbourne (top scorer del match con 22 punti) e degli italiani, in particolare della coppia di lunghi Gazzotti-Ricci, spegnendo le velleità di ritorno dei bresciani, ancora privi di Luca Vitali, Moss e Landry.

Queste le parole di coach Meo Sacchetti al termine dell’incontro: “Le prime impressioni non sono né buone ne cattive. Lo sprazzo migliore con lo abbiamo avuto con i quattro italiani in campo. Dobbiamo ancora entrare in condizione, ho visto cose discrete e cos’è brutte, ma in questo momento non c’e ne da esaltarsi ne da abbattersi. Dobbiamo lavorare, soprattutto quando non riusciamo a correre dobbiamo essere più fluidi”.

VANOLI CREMONA 87
GERMANI BRESCIA 69

Vanoli Basket Cremona: Martin 4, T. Sacchetti 2, Gazzotti 15, Ricci 13, Orlandelli, Ruzzier 9, Portannese 8, Ariazzi, Contini, Johnson 7, D. Diener 7, Boccasavia, Milbourne 22. All. R. Sacchetti.
Germani Basket Brescia: Moore 14, Hunt 12, Mastellari 12, Dalla Longa, Thioune, Bellandi, Veronesi 11, Fall 2, Traini, M. Vitali 10, B. Sacchetti 8, Mensah. All. Diana.
Arbitri: Biondi e Pallaoro di Trento.
Parziali: 21-21; 44-41; 65-56.
Note: spettatori 400 circa.