Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – La Proloco di Leno, in collaborazione con Fondazione Dominato Leonense, organizza la serata con l’opera “La vedova allegra”, operetta in tre atti di Viktor Léon e Leo Stein della commedia “L’Attaché d’ambassade” di Henri Meilhac. Si tratta di una rappresentazione nuova, un tour fuori dai teatri con un cast di giovani per rappresentare repertori e grandi opere mai dimenticate.

Il progetto, a cura di Elena Trovato con direzione artistica di Elena D’Angelo e realizzato con il sostegno del MIBACT e di SIAE, andrà in scena mercoledì 29 agosto alle ore 21.00 nello splendido contesto di Villa Badia di Leno.

L’operetta, ambientata a Parigi, parla del tentativo dell’ambasciata Pontevedrina di far sposare la ricca vedova Hanna Glavari con il conte Danilo, sua antica fiamma. Nel frattempo si sviluppa il triangolo amoroso tra il Barone Mirko Zeta, sua moglie Valencienne e Camille de Rossillon; intrecci amorosi e gelosie che ci terranno con il fiato sospeso!

Orchestra, ballerini, coristi: uno spettacolo speciale, per vivere l’emozione dell’opera a due passi da casa!

L’ ingresso alla serata è di € 8,00 ed è gradita la prenotazione.

___________________

Cast: Elena D’Angelo, Federica Giorgia Venturi,Gianfranco Cerreto, Francesco Tuppo, Diego Paul Galtieri, Matteo Mazzoli, Gianni Versino,Davide Capitanio

Orchestra: Sabina Concari pianoforte e direzione – Giulia Alessi, Francesca Somma, Davide Scalese, Paolo Venturini violino – Vassilia Chachlakis, Veronica Marelli, Salomè Perlotti Trovato violoncello – Paolo Bogno contrabbasso – Alice Mafessoni flauto – Davide Feo, Salvatore Frammartino clarinetto – Edoardo Iuzzolino tromba – Michele Tonoli batteria – Luigi Signori pianoforte

Ballerini e Coristi: Arianna Bonacina, Jessica De Martini, Barbara Fomasi, Emma Ghislanzoni, Maria Nicolini, Francesco Posa
______________________

 

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *