Leno (Brescia) – Un omicidio misterioso, legato a nomi in codici da interpretare, vendette e spie sospette. Sono questi gli ingredienti per una serata tutta speciale, in cui il vero protagonista sarà proprio lo spettatore. Domenica 20 novembre, alle 18.00 in Villa Badia a Leno, la compagnia Anubisquaw di Cremona metterà in scena “La vendetta della Sfinge”, con la tradizionale formula dell’apericena con delitto, che si consumerà nei sotterranei della villa lenese.

Egitto, 1290 avanti Cristo. La vita della Faraona è minacciata dall’ombra insidiosa di una spia, nome in codice: Sfinge. Chi è la Sfinge? E perché vuole vendicarsi? Mille intrighi gravitano attorno al trono: complotti per il potere, pericolosi segreti, rancori nascosti… Chi riuscirà nel suo losco intento? Forse la sorella maggiore che aspira al trono? O l’architetto di cui la Regina vuole la testa? Oppure il medico, il profeta, il sommo sacerdote?

sfinge
Compagnia Teatrale Anubisquaw
sfinge-468
L’artista Marinella Pavanello

Sarà proprio il compito dello spettatore trovare l’assassino, indicare movente e arma del delitto e risolvere così il giallo della Sfinge! Una serata tutta da ridere, accompagnata da un’ottima “apericena”.

L’ingresso all’apericena con delitto è di 17 euro. Il ricavato sarà devoluto in beneficienza per il sostegno di progetti di solidarietà locali.

Lo spettacolo è organizzato dal Teatro di Desiderio, e si inserisce all’interno della manifestazione “Natale e’…la magia dell’attesa”, giornata dedicata al tradizionale mercatino di Natale che addobberà la piazza principale di Leno e promosso dalla ProLoco di Leno e Fondazione Dominato Leonense.

In questa giornata di festa, sempre in Villa Badia si terrà alle 10.30 la presentazione dell’offerta formativa dell’Istituto Superiore “V. Capirola”. La prof.ssa Ermelina Ravelli, dirigente scolastica dell’istituto lenese, illustrerà il piano formativo triennale per aiutare genitori e studenti delle scuole primaria di secondo grado a orientarsi tra le molteplici proposte di studio.