Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Un corso di formazione per aspiranti volontarie organizzato da A.I.D.A. Onlus – Associazione Incontro Donne Antiviolenza, dal titolo “La violenza domestica. Conoscere, proteggere e aiutare”.

Il corso si svolgerà a Cremona presso Sala Zanoni, via del Vecchio Passeggio, 1, da settembre a novembre e sarà articolato in 5 moduli formativi nelle date: giovedì 26 settembre, giovedì 10 ottobre, mercoledì 23 ottobre, giovedì 7 novembre e giovedì 28 novembre 2019. Ogni modulo inizierà alle ore 18:30 e si concluderà alle ore 20:45.

Diventare volontaria di A.I.D.A. rappresenta una concreta opportunità di crescita personale e di partecipazione alla cittadinanza attiva. Non è richiesto un titolo di studio o una preparazione specifica pregressa. Il requisito fondamentale per la volontaria di un Centro Antiviolenza è quello di essere motivate e sensibili al tema della violenza nei confronti delle donne.

Il corso è realizzato con il patrocinio del comune di Cremona e con la collaborazione e la partecipazione sei soggetti aderenti alla Rete territoriale per la prevenzione e il contrasto alla violenza contro le donne.

Il Centro Antiviolenza è un luogo di ascolto, dove si offre aiuto alle donne vittime di molestie, abusi, maltrattamenti e violenze, sia in famiglia che nella società, nel rispetto della loro cultura, etnia, religione, restituendo loro autonomia, maggior senso di libertà, dignità e autostima. È un luogo di sostegno, di supporto, di valorizzazione e riprogettazione della vita delle donne.

Il corso è indirizzato a donne maggiorenni interessate a diventare Operatrici Volontarie del Centro Antiviolenza, donne volenterose di conoscere i diversi aspetti della violenza di genere e le metodologie per contrastarla. Il corso è aperto anche ai docenti di ogni ordine e grado ed è riconosciuto ai fini dell’aggiornamento – Piattaforma “SOFIA”. Informazioni anche sul sito: www.iistorriani.it

Questo progetto formativo gratuito mira a fornire competenze specifiche riconducibili a tematiche legate alla violenza di genere. Obiettivo è quello di trasmettere le conoscenze adeguate per permettere alle partecipanti di promuovere e sviluppare sul territorio cremonese attività di sensibilizzazione e prevenzione e di costruire relazioni di fiducia e di supporto con le donne che si rivolgono al centro per intraprendere un cammino di uscita dalla violenza.

I docenti saranno volontarie di A.I.D.A., avvocate, psicologhe, criminologhe, assistenti sociali, operatori antiviolenza, professionisti che da anni lavorano per contrastare la violenza nei confronti delle donne. Tra le tematiche trattate la diffusione del fenomeno, la metodologia dell’accoglienza, le conseguenze psicofisiche e sociali della donna, il quadro normativo nazionale, il modello di rete e le linee di azione delle diverse professionalità che costituiscono la Rete antiviolenza.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *