Tempo di lettura: 2 minuti

Parma – Oggi 18 maggio alle ore 16.00 sarà presentato il progetto L’Abbazia per tutti, realizzato allo CSAC di Parma grazie al finanziamento ottenuto nell’ambito del Bando di concorso nazionale “Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche”, indetto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Obiettivo principale è quello di agevolare la visitabilità dell’archivio–museo e migliorare la sua accessibilità.

Il progetto Abbazia per tutti prevede la collaborazione tra l’Università di Parma, il centro Le Eli-Che (Servizio per studenti e studentesse disabili e fasce deboli dell’Università di Parma), l’Archivio-Museo CSAC, i Servizi Museali e Didattici, e mira a realizzare una serie di testi informativi e di supporti per la fruizione dell’Archivio-Museo con attenzione specifica ai bisogni di apprendimento degli studenti e delle persone con disabilità visiva, uditiva, con DSA e disturbi specifici di apprendimento.

Realizzato con il supporto del Liceo delle Scienze Umane Albertina Sanvitale di Parma, si avvale della ventennale esperienza del servizio Le Eli-Che (Servizio per studenti e studentesse disabili e fasce deboli dell’Università di Parma), il progetto è composto da 8 professionisti, fra cui due naturaliste, una Interprete LIS, informatici, una équipe di 3 professioniste specializzate in DSA, un Maestro di musica con dizione educata alla registrazione; 17 Docenti di riferimento di ogni singolo dipartimento, i Tutorpari degli studenti con disabilità e DSA; stagisti e tirocinanti con disabilità, la rete delle Associazioni per specifico handicap (circa 40), la rete con tutte le Istituzioni con cui il Servizio ha delle Convenzioni finalizzate anche al superamento del disagio psichico e sensoriale. Collaborazione esterna di Pittori, Architetti, Medici, Psicoterapeuti, Formatori.