Tempo di lettura: 2 minuti

Revine Lago, Treviso. Gli appassionati di cinema non possono perdersi l’appuntamento con il “Lago Film Fest”. Torna dal 21 al 29 luglio il 13° festival di cinema e arte contemporanea che ha trasformato Lago nella capitale del cinema indipendente. I film in concorso, il documentario shock sui cinepanettoni, l’editoria indipendente, le performance di danza contemporanea, la musica dal vivo e i balli popolari. Ad ogni tipo di pubblico, il suo festival.

Gli schermi si illumineranno alle ore 21:00 con i film in concorso, tra i quali gli attesissimi And so we put the goldfish in the pool di Makoto Nagahisa, trionfatore al Sundance 2017, nella sezione Internazionale e Tierra Virgen dell’intramontabile Giovanni Aloi tra i Nazionali.

Tra i film in competizione nella sezione Veneto Stella di Laura Sans e Chromo Skopje di Mattia Mura, entrambe produzioni Fabrica, avranno l’arduo compito di convincere i membri della giuria composta da Anush Hamzehian,  Vittorio Mortarotti e Francesca Bertin, trionfatori della stessa sezione nell’edizione 2016.

Non potevano mancare le proiezioni dedicate ai più piccoli, tra tutte spicca l’animazione pluripremiata Perched del giovane Liam Harris e la straordinaria favola finlandese Sore Eyes for Infinity di Ellie Vuorlnen.

Continua la collaborazione tra Treviso Comic Book Festival e LFF;  quest’anno, il festival internazionale di fumetto e illustrazione di Treviso propone la visione di Fumetti dal Futuro – quattro storie di autoproduzione, un documentario concepito come ricerca sull’autoproduzione unita alla passione per un certo tipo di fumetto.

Non mancheranno le performance di danza contemporanea al chiaro di luna, le proiezioni speciali dedicate a due dei nostri giurati internazionali, Maximilien Van Aertryck e Joni Mannisto, e il focus dedicato ai Paesi Baltici.

Anche quest’anno non potevamo dimenticarci l’editoria indipendente. Torna il workshop per eccellenza, Forme Fluide, e gli incontri con alcune tra le realtà editoriali italiane più affermate: come Lahar Magazine, che presenterà l’ultimo numero Sedimenti, e Italianism, piattaforma-punto di riferimento della scena visiva contemporanea nazionale.

Infine, in compagnia di ZERO, Francesco Croce ed il festival On Vous Ment!, omaggeremo il genere del mockumentary, o documentario fasullo. Ad arricchire il già ricco palinsesto la musica live: aprono le danze con il loro sound tropical Hit- Kunle, e a seguire il post-rock degli ACE.

Da non perdere l’appuntamento con le danze popolari fissato per domenica 23 luglio: per ballare fino a tarda notte e dare il via a quella che si prevede esser una nuova straordinaria edizione!

Il festival continuerà fino al 29 luglio e gli organizzatori, in aggiunta al ricco programma già online, promettono continue sorprese e fuori programma che verranno annunciati nei prossimi giorni.

Il programma

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *