Tempo di lettura: 2 minuti

Bergamo.  Una delle piazze più suggestive d’Europa, Piazza Vecchia a Bergamo Alta, gioiello dell’architettura rinascimentale, preservata dal traffico degli autoveicoli, accoglie la nuova edizione de “I Maestri del Paesaggio” dal 5 al 20 settembre.

L’evento trasforma Piazza Vecchia in uno straordinario giardino. Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio ripensa, di anno in anno, la città come un luogo diffuso di natura e bellezza e design e la piazza viene trasformata da un architetto paesaggista coerentemente con il focus della manifestazione.

Tanti appuntamenti confermati e alcuni rinnovati, Landscape Festival ha lavorato in questi mesi e ora si presenta con importanti novità e un gesto solidale con Green Square, rilettura in chiave green di Piazza Vecchia, quest’anno protagonista di una raccolta fondi collettiva.

L’edizione 2020 del Festival ha preso forma con un’energia nuova per reagire, per ripartire, grazie ad alcuni valori da sempre condivisi: il paesaggio come unione di natura e cultura, le piante come portatrici di incontro e speranza, la forza della comunità, Bergamo Città del Paesaggio.

Con queste premesse, la decima edizione è dedicata a tutti e al futuro, un’edizione straordinaria non solo di Landscape Festival ma anche di Green Square, grazie anche alla partecipazione di Michele De Lucchi. La grande installazione prevista ogni anno in Piazza Vecchia vedrà al suo centro un grande tavolo fatto di tanti tavoli, “apparecchiato” con piante autoctone a disposizione del pubblico tramite erogazione liberale e sarà animata da una squadra di testimoni e, ci si augura, da tanti piccoli e grandi gesti solidali a favore di una raccolta fondi dedicata ai cittadini e al territorio.

15 giorni per scoprire, imparare, immergersi nel paesaggio, in tanti paesaggi possibili. La manifestazione è aperta a esperti, operatori, appassionati e vuole essere, quest’anno un’edizione da ricordare per tanti motivi:

  • Green Square reinterpretazione green di Piazza Vecchia a Bergamo;
  • Green to the People un giardino dedicato all’incontro tra le persone e tra loro e la natura. Grazie alla raccolta fondi sarà realizzato il primo progetto di questo nuovo format, ideato da Arketipos, negli spazi esterni dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo;
  • Landscape Webinar lezioni di paesaggio con i grandi protagonisti delle prime nove edizioni;
  • Landscape Call appuntamenti green diffusi per la città frutto di una call aperta, negli scorsi mesi, ai cittadini e al territorio;
  • Green Book un libro per raccontare la nascita, la storia e lo sviluppo del Festival attraverso le prime 10 piazze.

Con Nature + Culture = Landscape, la manifestazione, da dieci anni, si fa portavoce di valori come la cultura delle comunità, dei luoghi e delle risorse che vengono diffusi e promossi perché il paesaggio sia, sempre più, riconosciuto come uno dei fondamenti per lo sviluppo sociale, economico e urbanistico.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.