Tempo di lettura: 1 minuto

Cusio, Valle Brembana (Bergamo)-  Quanto mais abbia macinato l’Antico Mulino di Cusio non ci è dato. Sicuramente dal XVII secolo sino ad oggi sono parecchie le tonnellate di farina uscite dalla porta dello storico edificio.

Negli anni ’60 l’attuale proprietario, Ernesto Paleni, l’aveva acquistato per farci un deposito, poco alla volta invece si era appassionato a veder girare la ruota e le macine dell’antico Mulino, tanto da convincersi a mantenerlo in vita facendo anno dopo anno le manutenzioni necessarie.

Circa 5 anni or sono, grazie anche al sostegno dell’Amministrazione Comunale, un intervento di recupero ha permesso di risanare la struttura dell’edificio che oggi si presenta in splendida forma. Proprio per valorizzare
questo piccolo gioiello era nata la “Festa d’Autunno al Borgo del Mulino”, che anche quest’autunno chiuderà gli appuntamenti della stagione in Alta Val Brembana.

E anche quest’anno la Festa è legata al progetto di riscoperta del mais locale brembano che sarà presente attraverso la nuova associazione Cerealicoltori Brembani, a cui fanno capo circa 40 coltivatori locali.

Nei due giorni di appuntamenti sarà possibile visitare e scoprire il funzionamento dell’Antico Mulino, che ancora oggi funziona proprio come un tempo, gustare le tipicità locali e riscoprire i ritmi di un tempo lontano.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *