Soncino, Cremona. La mostra, dal suggestivo titolo “L’appetito vien viaggiando” dal 5 al 31 luglio alla Casa degli Stampatori di Soncino, ci conduce alla scoperta di carte, documenti ed immagini capaci, attraverso percorsi di luoghi vicini e lontani non solo nello spazio ma anche nel tempo, di creare suggestioni, riscoprire atmosfere, richiamare tradizioni, purtroppo dimenticate se non addirittura sconosciute, da chi fa oggi del cibo un’esperienza frenetica e standardizzata, espressione di un rituale consumistico.OrientExpress

Il cibo, unitamente a tutte le problematiche e a tutti i contesti di vita entro i quali si accosta, si produce e si consuma, è un tema che torna ad interessare e ad essere posto all’attenzione di noi tutti grazie all’EXPO: esso diviene quindi argomento di grande attualità.

Così oggi, attraverso questa esposizione, ci viene proposto di ripercorrere e conoscere itinerari insoliti alla scoperta di sapori nuovi, di raffinate tradizioni culinarie, di descrizioni di pranzi presso qualche rinomato albergo o ristorante in giro per l’Italia, o di fantasticare su lontane mete di viaggio, grazie ai menù dei vagoni ristorante di treni internazionali, fino alle miticheproposte servite dall’Orient express.DSCN8002

Il viaggio nel mondo del cibo non vuole per nulla trascurare sapori e immagini di confezioni gastronomiche di prodotti tradizionali e locali, evidenziando lacura e l’eleganza delle scatole di carta o degli accattivanti involucri dei contenitori.

In questo viaggio, non solo in luoghi lontani ma anche nel nostro territorio, rimane da rimarcare la centralità del cibo nella vita rurale delle nostre terre così legata alla genuinità, alla parsimonia, e alla quasi sacralità del sedersi a tavola, luogo quotidiano per uno scambio di parole di vita familiare, educativa e sociale.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.