Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia ) – Riciclare può essere un’arte. Ne sa qualcosa Miriam Bonifazi, docente del laboratorio “La doppia vita delle cose” in calendario a Villa Badia di Leno dall’8 di aprile al 27 maggio e tutor di riciclo creativo della trasmissione tv su Rai2 “Detto Fatto”. Nel corso degli otto incontri, divisi in moduli, il laboratorio offrirà idee pratiche su come dare nuova vita ad oggetti di uso comune, come lattine, plastica, carta, gomma, cd e stoffa.

Miriam, come è nata la tua passione per il riciclo creativo?
E’ una passione nata in maniera molto naturale. Sin da piccola amavo dipingere, tagliare, incollare, costruire giocattoli per conto mio, utilizzando scarti di stoffe, sassi e scatole di cartone. Piano piano, senza che me ne rendessi conto, avevo iniziato ad esplorare le potenzialità delle mie mani e della mia fantasia.

Nel corso del tempo ho imparato a sfruttare e a rielaborare un sacco di tecniche. Amo sperimentare il lavoro con diversi materiali: attualmente creo bijoux e accessori utilizzando carta, cartone, lattine, cd, scatole di tonno, gomma, plastica delle bottiglie, plastica dei flaconi, sacchetti colorati per la raccolta differenziata… ma ho ancora tanti e tanti “territori” da esplorare! Il bello di trasformare materiali poveri o materiali da buttare è che non ci sono limiti di nessun genere: tutto può rinascere e splendere di una seconda vita!
Intanto, i prodotti che gettiamo nei rifiuti continuano ad aumentare…

Penso che sia decisamente una piaga vergognosa. E se nel mio piccolo posso proporre un metodo creativo per contrastarla, si rafforza sempre più in me la convinzione che sto percorrendo la strada giusta. Ai partecipanti al laboratorio chiederò di portar da casa i materiali da lavorare: solo così il riciclo diventa concreto. Trovo assolutamente indispensabile passare questo messaggio, soprattutto alle generazioni più giovani.

Come sei approdata in televisione?
E’ successo tutto per caso. Era l’estate 2013 ed io esponevo le mie creazioni durante un festival di musica. Nel corso del pomeriggio si è avvicinata una signora che ha espresso curiosità per i miei lavori.

Dopo averle spiegato come li avevo realizzati, piena di entusiasmo mi disse: “Sei proprio brava e spieghi davvero bene; dovresti andare alla trasmissione tv “Detto Fatto”! Così ho acceso la televisione per vedere la trasmissione ho pensato che in realtà quella della signora non fosse un’idea malvagia.

Così ho scritto una mail di candidatura agli uffici casting della Rai, e poi è successo tutto velocemente e magicamente: mi hanno fatto il provino e dopo una settimana ero a registrare la prima puntata! Un’esperienza bellissima! Ora vi attendo in Villa Badia a Leno! Sono piena di idee e di entusiasmo!

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *