Tempo di lettura: 3 minuti

Gussola (Cremona) – Siamo arrivati a 11. Chi l’avrebbe mai detto che gli asini si sarebbero fatti tanti amici vicini e lontani, piccoli e grandi?

Domenica 8 settembre si terrà infatti l’undicesima edizione dell’Asino Day, incontro sociale aperto a tutta la cittadinanza per celebrare gli splendidi amici asini che quotidianamente lavorano con persone caratterizzate da fragilità.

Un’avventura a piccoli passi quella del Centro Natura Amica, che dal 2009 si occupa di attività di mediazione con l’asino e di onodidattica alla scoperta del territorio Casalasco. Ogni stagione ha permesso di aggiungere qualcosa di unico e appassionante, permettendo ai volontari di mirare la soglia dei dieci anni dalla fondazione con la concretizzare di un’idea originale ma che è tanto sta dando al meraviglioso contesto della Golena del Po.

La giornata di festa sociale per i volontari è ‘il giorno’, quel momento in cui dopo giornate di duro lavoro organizzativo aprono le porte di casa mostrando ai visitatori i risultati di quel rapporto di fiducia e di piccoli passi verso una maggiore autostima che gli ospiti delle case di riposo e delle cooperative disabili sono arrivati ad abbracciare.

L’Asino Day aprirà alle 10.30 con la ormai conosciuta Staffetta dell’Amicizia, un percorso di conduzione a gruppi dell’amico asino, preparato dagli utenti e dagli operatori delle cooperative sociali e delle fondazioni RSA/RSD locali, per proporre un simpatico momento di integrazione nel verde della golena del Po. La partecipazione è aperta a tutti coloro che vogliono sperimentarsi con la testardaggine dell’amico dalle orecchie lunghe!

Alle 12.30 si aprirà il Pranzo Asinaro, un sorprendente viaggio alla scoperta del tenero spiedo accompagnato dalla polenta di Storo preparato dai talentuosi maestri del Gruppo Alpini di Castel Goffredo e delle specialità casalasche curate da Andrea e Niki de I Piaceri del Palato di Casalmaggiore. Vista la grande partecipazione alla manifestazione, quest’anno i volontari hanno deciso di assegnare una stuzzicante sorpresa al tavolo più numeroso!

Alle 14.00 il Prof. Carlo Stassano, affiancato da una rappresentanza del mondo sportivo locale, darà il via alla Premiazione della Staffetta, con la consegna di medaglie ad honorem a chi si è saputo distinguere in questo meraviglioso percorso motorio strutturato. Il testimone passerà poi ad Andrea Lusenti, Presidente del Centro Natura Amica Onlus  e direttore generale di Cassa Padana, per un momento dedicato alla nutrita schiera di bambini che frequentando i Laboratori del Sabato hanno intensamente contribuito a rendere vivo il progetto di inclusione sociale e di valorizzazione territoriale che ruota attorno al Centro.

Dalle 15.00 in poi, finite le formalità, tutti i presenti potranno scatenarsi scegliendo tra l’intrattenimento danzante allietato da Mirella e Teresa, con ballo liscio e moderno su pista in legno, con l’esibizione dei campioni di ballo Elisabetta e Roberto; i sorprendenti volontari del Museo Explorazione di Treviglio con le curiosità scientifiche del “Lo sapevi che???“; e “Wolves italia”, Delegazione Lombardia Esplorazione tradizionale, vita all’aria aperta, trekking con asini, avventura e bushcraft

Non mancherà l’animazione per i più piccoli con gli amici madonnari del Gruppo Rodomonte Gonzaga di Rivarolo Mantovano in veste di Truccabimbi. Per i più piccoli a disposizione anche il parco giochi inclusivo attrezzato, e sempre presenti e compagni giocosi in quest’aria di festa i volontari della Pubblica Assistenza Padana Soccorso di Casalmaggiore e della Protezione Civile Volturnia di Gussola, angeli protettori di piccoli e adulti in caso di necessità.

Per permettere una migliore organizzazione i volontari chiedono gentilmente di segnalare la partecipazione con qualche giorno di anticipo telefonando al numero 392.6666229 oppure inviando una mail a info@centronaturaamica.it . Vista la grande affluenza di visitatori degli anni passati i volontari quest’anno non assicurano l’ingresso a chi fosse senza prenotazione.

CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *