Tempo di lettura: 2 minuti

Gottolengo (Brescia) – Tre incontri e un percorso presso l’oratorio di Gottolengo per interrogarsi su quello che succede attorno a noi: dall’enciclica Laudato Sì all’impegno per la salvaguardia della casa comune. Gli incontri sono in programma lunedì 14 dicembre, 18 gennaio e 18 aprile alle 20.30 e sono organizzati dalla pastorale sociale San Salvatore della Zona XII.

“Laudato Sì” è il titolo dell’enciclica di papa Francesco ed è anche il documento guida del percorso che la commissione di pastorale sociale vuole intraprendere in quest’anno pastorale. La proposta dell’Enciclica è quella di una ecologia integrale, che comprenda le dimensioni umane e sociali.

Papa Francesco propone di avviare un dialogo serrato e onesto a tutti i livelli della vita sociale, economica e politica come via maestra per cercare una soluzione ai problemi. L’Enciclica è un autentico invito ad una “conversione ecologica” e merita un approfondimento che viene proposto attraverso i seguenti incontri:

  • pastorale socialelunedì 14 dicembre 2015 – Uno sguardo globale su quello che sta accadendo alla nostra casa.
    Relatore: Padre Gian Paolo Pezzi, missionario comboniano, attualmente si trova negli Stati Uniti dove collabora con VIVAT International, un’ONG accreditata con status consultivo presso le Nazioni Unite, nel servizio di Commissione Giustizia, Pace e Integrità del Creato (GPIC) contro il Land Grabbing (l’accaparramento delle terre).
  • lunedì 18 gennaio 2016 – Uno sguardo locale su quello che sta accadendo alla nostra casa.
    Relatore: don Gabriele Scalmana, responsabile della pastorale del creato della diocesi di Brescia.
    Interviene il dott. Alberto Agazzi
  • Lunedì 18 aprile 2016 – Laudato Sì, una lettura francescana
    Relatore: Padre Ugo Sartorio, francescano conventuale, ha insegnato teologia fondamentale e dal 2005 al 2013 ha diretto il mensile «Messaggero di sant’Antonio».

Il percorso dovrebbe porci l’interrogativo che papa Francesco mette nell’enciclica: «Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi, ai bambini che ora stanno crescendo?».
Una domanda che non riguarda solo l’ambiente in senso stretto, ma il senso dell’esistenza e i valori che stanno alla base della vita sociale: «Per quale fine ci troviamo in questa vita? Per quale scopo lavoriamo e lottiamo? Perché questa terra ha bisogno di noi?».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *