Mi scrive Lausca, femmina, anni 29, mano destra

grafo_lausca

Chiara, estetica, ed anche ferma, solida nelle sue basi e nel modello prescelto questa grafia. La personalità, pur in un contesto di ansia (esogena: cioè dovuta ad effettive problematiche insite nell’habitat, quindi non dovute a problemi propri del soggetto, ma a Reazione negativa a ciò che è effettivamente accaduto, in modo non dipendente dalla volontà del soggetto stesso) denota un buon equilibrio da il Sé ed il Sociale.

In particolare, si nota che Lausca è:

  • portata per studi di tipo scientifico
  • puntualizzante
  • precisa
  • capace di vedere ciascuna tessera del mosaico della realtà
  • timorosa di non riuscire a mantenere i legami affettivi (ma lo è)
  • lievemente diffidente all’inizio, ma ben forte negli approcci, via via che si approfondiscono. Verò è che è presente la tendenza a scindere, a lasciar andare, a fuggire in presenza di chi non soddisfi appieno le aspettative di Lausca (un po’ troppo, in effetti, portata a cercare la perfezione…), ma è anche presente il tratto della profondità di sentimenti: quando incontra la persona che le offre ciò di cui sente la necessità, la sua dedizione è assoluta e completa
  • piuttosto conflittuale con la figura femminile. Niente indispone di più Lausca che l’invadenza…se poi ad essere invadente è una donna, allora la cosa è ancora più sentita pesante
  • femminile con dolcezza: sono presenti tutti i Segni della vera femminilità
  • ama gli ambienti movimentati, allegri, ma sa stare bene anche da sola, senza annoiarsi
  • dinamica, ma un po’ tesa. In particolare, la tensione (così come l’ansia, dovuta all’habitat) porta ad irritabilità, a irrigidimenti anche inutili; a facilità all’esaurimento nervoso, comunque mai rivelato appieno…questo soggetto ha un concetto di privacy notevole: si confida, ma a tratti, a meno che l’interlocutore non sia più che degno di fiducia: e lei, prima di fidarsi, lo mette alla prova.
  • non ha in sé il minimo concetto di “razzismo”, ma seleziona con oculatezza le amicizie “vere”, pur essendo gentile ed attenta nei confronti di chiunque.

Sarebbe interessante parlare un po’ con questa bella persona…chiederle un paio di cosette, suggerirgliene un altro paio…ma questa non è sede.
Posso solo, se la persona vive in famiglia, in gruppo, in comunità, perorare la causa di un’abitazione da sola, senza interferenze, anche solo per un periodo di tempo determinato…o, se teme le pressioni dell’habitat (come rivelano i suoi tratti grafici), prenda la scusa di un lavoro fuori sede..e vada a supplicare l’eventuale datore di lavoro, perchè glielo conceda immediatamente…

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.