Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Sempre in prima fila gli avisini di via Ruggeri per sensibilizzare i cittadini ad un reale passaggio alla solidarietà con iniziative, fuori anche dall’ambito di competenza, a favore di chi ne ha bisogno. In merito ricordiamo adozioni a distanza, aiuti ai terremotati, e iniziative pro-UNICEF.

L’impegno maggiore resta sempre rivolto all’obiettivo di competenza, con una fattiva presenza sul territorio. Ad esempio, in queste domeniche del carnevale di Pescarolo, l’Associazione è sempre presente in piazza Garibaldi con il proprio gazebo, distribuendo palloncini per i bambini e materiale informativo con l’obiettivo primario di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di donare sangue.

A proposito l’intraprendente Mariani ricorda che la cosa è molto semplice, basta presentarsi presso la sede aperta ogni martedì dalle 20.30, dopo aver verificato, tramite alcuni accertamenti, della propria situazione di salute, presupposto base per poter poi accedere alla donazione.

Così nei giorni scorsi ha dato il via ad una serie di passaggi che hanno come obiettivo finale la partecipazione degli alunni delle classi V dei plessi di Grontardo e Pescarolo ad una borsa di studio sul tema “il sangue salva una vita”.

Nella mattinata di lunedi 5 febbriaio il Presidente Dottor Bodini Umberto e Mariani Claudio, si sono presentati agli alunni della classe V di Grontardo, accolti dall’insegnante Maddalena Mariangela.

A intrattenere i bambini il Dottor Bodini che ha trovato di fronte a sé degli alunni molto preparati. Nel suo discorso illustrativo è partito dalla prima donazione, trattando poi gli sviluppi seguiti nei vari momenti della trasfusione, la composizione del sangue e le funzioni delle sue componenti, oltre alle caratteristiche che il donatore deve avere per essere ammesso a donare. Mariani Claudio ha poi concluso l’incontro con una breve sintesi della storia della sezione, della quale il Dottor Bodini fu il fondatore nel lontano 1975.

Lo stesso incontro si terrà con la classe V di Pescarolo nella mattinata di giovedì 8 presso la sede di via Ruggeri. Successivamente le due classi visiteranno il Centro Trasfusionale, presso l’Ospedale Maggiore di Cremona.

In merito va ricordato che fu il Dottor Bodini a suo tempo a vedere lontano e poter poi dare a Cremona una struttura tra le migliori della Lombardia e alla quale fa rifermento anche Mantova. Dagli incontri e dalla visita al Centro Trasfusionale, gli alunni dovranno trovare gli elementi per esprimere il loro pensiero sulla donazione di sangue attraverso un disegno. Gli elaborati verranno poi valutati da una commissione e successivamente si procederà alla premiazione dei primi tre per ogni classe. L’ auspicio di Mariani è che questa semina possa dare un futuro basato sulla solidarietà.

CONDIVIDI
Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *