Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Nel recente consiglio dell’Avis di Pescarolo, svoltosi presso la sede di via Ruggeri, il vice Mariani ha parlato del suo tentativo di un coinvolgimento dei giovani per sensibilizzarli verso l’inserimento nei vari gruppi di volontari che operano nei vari settori: sociale, sportivo ricreativo, culturale, come si fece con noi qualche tempo fa, con lo scopo di assicurare continuità nelle varie forme di volontariato essenziale far vivere la nostra comunità.

Certamente l’iniziativa ha un carattere generale, ma consentirebbe anche alla nostra sezione di avere nuove leve per una continuità del lavoro fatto in questi anni, e soprattutto avere nuovi donatori. Mariani, in merito, ha espresso difficoltà a capire l’insensibilità dei giovani verso l’importanza di donare a favore di chi ne ha bisogno, ricordando il motto che “il sangue salva una vita” e che potrebbero essere loro stessi, un giorno, ad averne bisogno.

E’ assurdo pensare che negli ospedali si possa arrivare a sospendere gli interventi per mancanza di sangue. “L’incontro che ho avviato con i giovani – precisa Mariani – è proprio quello di arrivare a capire questa indifferenza. Si dice che oggi i giovani hanno troppo, che vogliono essere più liberi, chi dice invece che hanno paura dell’ago“.

Nella stessa seduta si è poi discusso della salute dei donatori, per i quali sono in programma i cardiogrammi che fatti in sede, verranno poi inviati a Cremona per un controllo. Altra iniziativa riguardante l’informazione sarà quella di una serata sui problemi del cuore, mentre per tutti è in programma per il prossimo mese, la “giornata della salute”.

Tra le iniziative aventi l’obiettivo di avvicinare i giovani alla donazione, anche le borse di studio rivolte agli alunni delle classi quinte dei plessi di Pescarolo e Grontardo. Dopo la visita al reparto trasfusionale con gli alunni di Grontardo, ora tocca a loro esprimere il loro pensiero attraverso elaborati e le premiazioni rivolte ai primi tre migliori si svolgeranno nei due plessi in occasione delle feste di fine anno.

Il consiglio si è chiuso con l’informazione, da parte di Ferrari Angelo, tra i partecipanti al recente congresso provinciale, degli argomenti trattati in quella sede. Certamente importante la notizia dell’avvio dal 2019 di un nuovo programma che consentirà la semplificazione del lavoro delle sezioni e anche un contatto più diretto con i donatori. Il riparto della spesa che si aggira sui 30.000 euro avverrà in base al numero dei donatori di ogni sezione.

CONDIVIDI
Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *