Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia – Il countdown è iniziato: resta poco tempo per visitare la mostra “A Life: Lawrence Ferlinghetti. Beat Generation, ribellione, poesia”, che chiuderà i battenti domenica 14 gennaio.

Con questa mostra il visitatore ha l’occasione di ripercorrere la vita di Lawrence Ferlinghetti – poeta, pittore, editore e militante politico americano – e rendere omaggio al movimento letterario e artistico che ha dato vita al fenomeno della Beat Generation animando, da New York a San Francisco, il panorama culturale underground americano e europeo degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta.

Il percorso espositivo ricrea infatti l’atmosfera di quegli anni attraverso materiali a stampa (prime edizioni, manifesti, volantini e oggetti), registrazioni video e audio (dal jazz ai readings) e fotografie (di grandi autori come Robert Capa, Aldo Durazzi, Larry Keenan, Allen Ginsberg, Christopher Felver e Fred Lyon, a cui si aggiungono i bellissimi scatti di Ettore Sottsass, molti dei quali inediti).

Lawrence Ferlinghetti, The Third World War, 1995 Collezione dell’artista, San Francisco © Lawrence Ferlinghetti
Lawrence Ferlinghetti, The Third World War, 1995 Collezione dell’artista, San Francisco © Lawrence Ferlinghetti

Inoltre in mostra viene documentata la carriera pittorica di Ferlinghetti: sono esposti dipinti, fra cui il prezioso olio su tela Deux del 1950, e disegni realizzati tra gli anni Cinquanta e Duemila mai esposti in Italia prima d’ora. Le ultime sale sono dedicate al rapporto che il poeta ebbe con l’Italia, dopo aver scoperto, solo in età adulta, di avere origini italiane, cosa che lo portò a intraprendere una lunga ricerca per scoprire solo nel 2002 che la città natale del padre era Brescia.

In questa ultima settimana di apertura non si fermano gli eventi collaterali.

Mercoledì 10 gennaio alle ore 21.00 al cinema Nuovo Eden ultimo appuntamento con la rassegna A LIFE: LAWRENCE FERLINGHETTI BEAT GENERATION, RIBELLIONE, POESIA. AL CINEMA, una selezione di film con tematiche e personaggi che hanno reso famosa la Beat Generation e l’hanno raccontata attraverso la settima arte. La rassegna termina con la proiezione del capolavoro Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni ambientato nel deserto californiano (1970, 112’, in versione originale con sottotitoli in italiano, ingresso unico 3 €).

Giovedì 11 gennaio ore 20.00: ultima straordinaria visita guidata alla mostra A Life: Lawrence Ferlinghetti. Beat Generation, ribellione, poesia.

Insieme si possono ripercorrere le rivoluzionarie vicende di quegli anni,
anche attraverso la brillante performance I VESTITI DELLA MUSICA proposta da Paolo Mazzucchelli appassionato “raccontatore” di musica, curatore di iniziative e rassegne che intrecciano spettacolo e divulgazione culturale.

Christopher Felver, Ferlinghetti at Old West Hotel, 1981. Collezione dell’artista, Sausalito, California © Chris Felver
Christopher Felver, Ferlinghetti at Old West Hotel, 1981. Collezione dell’artista, Sausalito, California © Chris Felver

Dopo le riflessioni sui cambiamenti che hanno determinato le forme contemporanee della società sollecitate dalla visita alla mostra, la serata continua quindi alle 21.00 nella White Room del Museo di Santa Giulia, con Paolo Mazzucchelli con la narrazione dedicata alle copertine dei Long Playing che faranno da filo conduttore di un racconto che, partendo dall’incontro fra la musica jazz e i poeti della beat generation agli inizi degli anni ’50, si dipana sino alle soglie dei ’70, mettendo in luce contatti, influenze, evoluzione, linguaggi di comunicazione di quello che rimane uno fra i periodi più significativi, fertili e “frenetici” della storia culturale e musicale del secolo scorso.

Un affascinante e colorato viaggio fra poesia, arte, controcultura, librerie, case discografiche, grafica, marketing, comunicazione, be-bop, hard-bop, free jazz, psichedelia alle radici della musica che ci accompagna ed emoziona ancora oggi.

Al termine verrà offerto un brindisi a tutti i presenti, per festeggiare insieme.La performance è gratuita e ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *