Tempo di lettura: 2 minuti

Mantova. E` iniziata la campagna di raccolta e vendita sugli agrumeti confiscati alla `ndrangheta e alle mafie. La Cooperativa “Beppe Montana”, associata a Libera Terra, inizia in questi giorni il raccolto delle sue arance tarocco biologiche coltivate su terreni confiscati alle mafie. A partire da sabato 31 gennaio saranno di nuovo disponibili le arance raccolte della cooperativa in Sicilia.

Il Consorzio Agrituristico Mantovano si  occupa di raccogliere le prenotazione e distribuire le cassette  per conto di Libera Terra, offrendo quindi  la possibilità ai mantovani di acquistare le  preziose arance coltivate con metodo biologico su terreni liberati dalle consorterie mafiose.

Il prezzo di una cassetta è di €13,00, e contiene 7 Kg di arance tarocco biologiche (1,86 €/kg).

È semplicissimo ricevere le arance basta compilare il modulo ed inviandolo alla mail del Consorzio info@agriturismomantova.it o telefonando  direttamente in sede 0376-324889. Il consorzio invierà una mail per comunicarvi il giorno esatto  (tra venerdì 12/01 e lunedì 15/01) in cui potrete ritirare il vostro ordine  presso la sede del Consorzio,in Strada Chiesanuova 8 a Mantova, nei seguenti orari:

  • Da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00
  • Sabato dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 19:00
  • Domenica dalle 15:00 alle 19:00

La Coop. Soc. “Beppe Montana Libera Terra” é nata nel 2008 ed é la prima cooperativa di Libera Terra su terreni delle province di Catania e Siracusa. Terre e strutture appartenute alla famiglia dei Riela (nella provincia di catania) e del clan Nardo (nella provincia di Siracusa) e ai loro fiancheggiatori, provenienti da confische esecutive della fine degli anni Novanta. É intitolata alla memoria di Beppe Montana, il commissario catanese ucciso da Cosa Nostra a Palermo nel 1985.

La Cooperativa agricola Beppe Montana aderisce all’associazione Libera Terra promossa da don Luigi Ciotti, che ha espresso, in questi anni, uno straordinario impegno contro le mafie e le varie forme di illegalità. L`impegno antimafia ha una colonna importante nelle scelte di consumo responsabile e nelle reti che promuovono quelle scelte.

 “Acquistare gli agrumi della legalità  vuol dire fare un acquisto di responsabilità e non di solidarietà, perché così, nel semplice ruolo di cittadini\consumatori, da tutti può  arrivare un segnale di lotta alle mafie”.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *