Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (CR) – Il volontariato locale, guidato dal Vice Presidente Massimo, ha predisposto tutto, anche con impianto audio, per la celebrazione di una ricorrenza speciale, e nonostante ci fosse la sensazione che l’effetto pandemia e il maltempo potessero rovinare tutto, la celebrazione si è svolta nel migliore dei modi.

Il primo appuntamento, come programmato, si è svolto presso la scuola dell’infanzia, nella vicina Pieve Terzagni. Presente, oltre al Sindaco, il Maresciallo Belardinelli della Caserma dei Carabinieri di Vescovato e la Presidente ANCR Laura Vacchelli, che ha colto l’occasione per evidenziare l’impegno assunto all’inizio dell’anno scolastico di ricordare degnamente il tricolore da issare sull’apposito palo preparato dai volontari, come già era stato fatto a Pescarolo.

All’alzabandiera, accompagnato dal canto dell’inno nazionale dai bambini, sono seguiti i saluti del Sindaco e del Presidente A.N.C.R con un grazie per la collaborazione agli insegnanti e la consegna agli stessi di una cartolina commemorativa del Centenario. Poi tutti si sono spostati presso le ex scuole di Pieve Terzagni, per la posa di una corona al monumento, con la lettura della preghiera dei Caduti e un breve discorso del Sindaco.

L’appuntamento più impegnativo è seguito poi al monumento dei Caduti in via Roma a Pescarolo, dove la favorevole situazione climatica ha consentito di dare risalto ai lavori degli alunni delle classi 3ª, 4ª, e 5ª che, su richiesta dell’A.N.C.R. hanno espresso il loro pensiero sul centenario del Milite Ignoto. In merito un grazie va certamente agli insegnanti, per la collaborazione nella realizzazione di scritti e disegni dei bambini.

Un momento importante che ha visto la partecipazione di autorità militari, civili e religiose. Al Sindaco e al Maresciallo si sono aggiunti il Tenente Palmieri per la Caserma Col di Lana, la Direttrice Bellini dell’Istituto Comprensivo di Vescovato accompagnata dal Responsabile della primaria locale Maestro Regonini Alberto e le altre insegnanti con le rispettive classi, il Responsabile della locale filiale di Cassa Padana Enrico Raschi, il Sindaco Graziano Cominetti con il consigliere Antonella Ruffini.

Riteniamo che un doveroso grazie vada alla Sezione Bersaglieri di Pieve San Giacomo che sono arrivati al monumento di via Roma di corsa con il labaro della loro sezione e il tricolore, dando poi alla celebrazione un impronta dei valori del momento. Sono stati due degli stessi a portare la corona al monumento per poi posizionarsi ai lati della stessa. Seguivano nel processo di toccare la corona il Sindaco Cominetti e la Presidente Vacchelli, il Ten. Palmieri e il Maresciallo. A seguire l’alzabandiera con il canto dell’Inno Nazionale, la canzone del Piave ed infine il suono del silenzio.

Poi La Presidente Vacchelli e il Sindaco hanno portato la corona al monumento seguiti dal Tenente Palmieri e dal Maresciallo Belardinelli. Dopo la preghiera ai Caduti è stato Don Thomas a procedere alla benedizione della stessa. Successivamente è stata la Presidente ANCR a prendere la parola per fare una sintesi della storia del Milite Ignoto, ricordando che dopo l’onorificenza di Cittadino Onorario, concessa all’unanimità dal Consiglio Comunale di Pescarolo ed Uniti, sarà una delegazione di nostri concittadini a portare una corona al sacello del Milite Ignoto, che veniva così benedetta da Don Thomas unitamente alla Medaglia d’oro che sarà appesa al tricolore della sezione di Pescarolo ed Uniti, nel ricordo del Tenente Rivo Ruggeri al quale è intitolata la sezione stessa.

Dopo una breve presentazione dei lavori dei bambini, ha lasciato la parola agli stessi per alcuni di quegli scritti. Agli interventi del Sindaco e della Professoressa Bellini che hanno entrambi ricordato i Tanti Caduti in nome della Patria che meritano rispetto, si è aggiunto il ricordo del Milite Ignoto nel nome dell’unità Nazionale con la quale fu vissuto quel momento che stiamo ricordando anche nella nostra realtà locale, come ha evidenziato il Sindaco con una fattiva collaborazione con le varie realtà per il raggiungimento di obiettivi comuni e l’importante viaggio a Roma.

E’ seguita da parte dell’ANCR la consegna di cartoline commemorative del Centenario agli alunni della classe quinta e alla Dirigente, oltre ad una targa che l’Associazione ha voluto dare al Comune per la fattiva collaborazione e anche nell’organizzazione del viaggio a Roma. Un resoconto di fatti che ci porta veramente a confermare quell’immagine iniziale che ci dava, preventivamente, una garanzia sulla riuscita dell’evento.