Tempo di lettura: 2 minuti

È fresca di stampa la classifica 2021 dell’Ecosistema Urbano, il rapporto realizzato da Legambiente col la collaborazione scientifica di Ambiente Italia e del Sole 24 ORE. Il report prende in esame 105 capoluoghi di provincia, tenendo conto di 18 parametri relativi a sei settori: aria, acque, rifiuti, mobilità, ambiente urbano ed energia.

Sul podio 1° Trento, 2° Mantova e 3° Reggio Emilia, bene Parma al 7 e Ferrara al 10, mentre Cremona è solo al 25 posto, Brescia al 27, Verona al 67, Rovigo al 87. Ecosistema Urbano è stato il primo studio che a livello mondiale si è posto come obbiettivo quello di organizzare i dati ambientali delle città con lo scopo di fornire un criterio di valutazione della sostenibilità ed un benchmarking delle prestazioni ambientali. Lo scopo dello studio è quello di misurare la “febbre” ambientale delle città capoluogo e l’efficacia delle prescrizioni messe in atto dalle amministrazioni pubbliche.

Gli indicatori di Ecosistema Urbano sono 18. Derivano tutti da dati originali raccolti da Legambiente eccezion fatta per uso efficiente del suolo (elaborazione Legambiente su dati Ispra e Istat), capacità di depurazione e verde (Istat), tasso di motorizzazione e incidenti stradali (ACI e ACI-Istat). L’insieme degli indicatori selezionati per la graduatoria complessiva dei 104 capoluoghi esaminati nel report copre sei principali componenti ambientali presenti in una città: ariaacquerifiutimobilitàambiente urbanoenergia. Vengono così valutati tanto i fattori di pressione e la qualità delle componenti ambientali, quanto la capacità di risposta e di gestione ambientale.

Ecosistema Urbano vuole dunque essere una sorta di termometro della sostenibilità. Il rapporto raccoglie ogni anno, sia con questionari e interviste dirette ai 105 comuni capoluogo di provincia sia sulla base di altre fonti statistiche, informazioni su 125 parametri ambientali per un corpus totale di oltre 125mila dati. Questa raccolta viene sintetizzata in alcuni indicatori di qualità ambientale riferibili a tre macro-classi: indicatori di pressione, indicatori di stato e indicatori di risposta.

Come in altri casi di indagini che costruiscono un ranking, Ecosistema Urbano utilizza poi un indice basato su una scala delle prestazioni per i vari indicatori sommando successivamente i risultati di questi. Dall’analisi integrata di queste diverse performance si ricava la classifica finale, con dati relativi al 2020 le performance ambientali di 105 città capoluogo di provincia. Qui sotto è possibile scoprire in modo interattivo il podio dei centri urbani più virtuosi, la top 20, le classifiche tematiche complete e come si colloca la tua città di riferimento.