Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Il trekking urbano è un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile e “vagabonding”, più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane. La città di Verona con l’avvicinarsi della XVIIIª  Giornata Nazionale del Trekking Urbano, il 31 ottobre, ha steso un programma per l’autunno, e sino al 7 novembre, tutte le domeniche pomeriggio, in collaborazione con Assoguide Verona, propone all’interno della manifestazione Mura Festival, nuove opportunità di sport e visita nei quartieri cittadini.

Il Trekking Urbano è una forma di “sport dolce”, adatto a tutte le età e a tutte le stagioni. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che dai meno esperti. Il trekker urbano, attraverso itinerari studiati da esperti, ha la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio unica, coniugando la possibilità di immergersi nell’arte e nella natura, facendo sport. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.

Le guide professioniste di Assoguide Verona hanno studiato quattro itinerari tra storia e natura per farvi riscoprire angoli meno noti della periferia di Verona. Ad attendere gli escursionisti, uscite di trekking di circa 3 ore e mezza, tutte proposte alla domenica, con inizio alle ore 14.

Sono quattro i percorsi proposti:

– La via dei pestilenti il 17 ottobre. Realizzato nell’area Sud della città, con la visita al Lazzaretto e discesa in barca. Partenza in zona cimitero Monumentale (costo 25 euro a persona)
– La marcia di Radetzky il 26 settembre e il 24 ottobre. Partenza in zona San Giorgio in Braida, con visita al Forte Sofia (costo 12 euro a persona)
– Antichissima Montorio il 3 e il 31 ottobre. Uscita con visita al castello. Partenza dall’Eurospin in via Da Legnago (costo 12 euro a persona)
– Tra Quinzano e Avesa il 10 ottobre e il 7 novembre. Punto d’incontro piscine Santini, con visita all’Eremo di San Rocchetto (costo 12 euro a persona)

Posti limitati. Per informazioni sul programma delle uscite e prenotazioni consulta il sito www.veronacityguide.it/trekking-urbano