Le spiagge di Copacabana e Ipanema,  la gigantesca statua liberty di Gesù, chiamata Cristo Redentor e che guarda la città dall’alto del monte Corcovado, il Pão de Açúcar (Pan di Zucchero), con la sua funivia, il  carnevale, il più celebre al mondo.

L’area su cui sorge venne raggiunta il 1º gennaio del 1502 da esploratori portoghesi nel corso di una spedizione, guidata da Gaspar de Lemos, e dove c’era anche Amerigo Vespucci.

Gli europei credettero che la Baia di Guanabara fosse la foce di un fiume fu così che la chiamarono “Rio de Janeiro” (ossia “fiume di gennaio” in portoghese).

Semplicemente affascinante.