Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Al Teatro Filodrammatici ultimo appuntamento del 8° Cremona Pianoforum che quest’anno ha dedicato un omaggio a Franz Liszt, in collaborazione con Comune di Cremona – Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Politiche giovanili e all’Università Conservatorio di Musica “Luca Marenzio” di Brescia.

Martedì 29 maggio alle ore 21 le musiche di Franz Liszt saranno interpretate da Ilaria Cavalleri al pianoforte e da Alessandro F. Baldrighi al violino.

Il programma:
Ferenc Liszt (Raiding 1811 – Bayreuth 1886)
Valse oubliée, S215
Grande Étude de Paganini n. 5 S141
Schubert/Liszt Du bist die Ruh, S558 n. 3
Liszt  Toccata, S197a
Da Années de PèlerinageTroisième année, S163: Jeux d’eau à la Villa d’Este
Romance oubliée S132 per violino e pianoforte
Grand Duo concertant sur “Le Marin” S128 per violino e pianoforte

Nata nel 2001, Ilaria Cavalleri inizia a suonare il pianoforte all’età di sette anni e dal 2012 frequenta il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, nella classe di Maurizio Baglini prima e sotto la guida di Pinuccia Giarmanà poi. Dal 2015 frequenta il liceo musicale “Veronica Gambara” di Brescia. dove studia pianoforte con Enrico Reali. Ha  partecipato a diversi concorsi pianistici vincendo alcune edizioni.

Alessandro Francesco Baldrighi, nato nel 2001, ha iniziato lo studio del violino con Laura Gorna all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona e dal 2016 prosegue gli studi al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia con Alberto Martini dove frequenta l’ottavo corso del previgente ordinamento. Nel 2012 ha vinto il Primo Premio al Concorso Crescendo di Firenze e il terzo premio al Concorso Internazionale Città di Treviso.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *