1 – davide-noia-nella-fiaba

Raccontare le foreste, la loro bellezza, i loro abitanti e la loro capacità di influenzare la nostra vita quotidiana: questo il tema al centro di “Scatta il Bosco PEFC”, il concorso fotografico organizzato dal PEFC Italia, organismo garante della certificazione di gestione sostenibile del patrimonio forestale e dei suoi prodotti.

2 – fernando-de-lellis-luce-tempo-e-pazienza

La competizione, che si è svolta tra il 22 aprile e il 5 giugno, ha visto la partecipazione di oltre 300 tra fotografi professionisti ed amatoriali. “Obiettivo del concorso è anno dopo anno supportare, attraverso le immagini più sorprendenti e stimolanti delle foreste del nostro Paese, il lavoro che c’è dietro la certificazione e la gestione forestale sostenibile in tutto il mondo”, spiega Eleonora Mariano, responsabile Ufficio progetti del PEFC Italia.

Ad aggiudicarsi il primo posto è Davide Noia con la foto “Nella fiaba”, scattata a Piedicavallo (Biella). L’autore, che ha catturato uno scorcio in cui si mescolano i colori dell’autunno e le antiche costruzioni in pietra, riceve in premio un soggiorno di due giorni per due persone in provincia di Grosseto, tra i boschi certificati PEFC del Monte Amiata grossetano, presso l’Albergo “Le Macinaie”.

Medaglia d’argento per lo scatto “Luce Tempo e Pazienza”, realizzato da Fernando De Lellis a San Gregorio Matese, in provincia di Caserta, che si aggiudica un poltrona da esterno FIAM “Linda”, realizzate in legno di robinia certificato PEFC.

3 – federica-prisma-se-in-silenzio-verso-sera

Sul terzo gradino del podio c’è Federica Prisma, che ha immortalato nella foto “Se in silenzio verso sera” una splendida cerva presso il Passo Sella (Trentino Alto-Adige), vincendo un set per un pic-nic plastic – free, che include taglieri di legno’, tovaglioli e bicchieri certificati PEFC.

3 – federica-prisma-se-in-silenzio-verso-se

I primi tre classificati scelti dalla giuria, insieme ad ulteriori due foto che saranno selezionate dalla Segreteria del PEFC Italia, parteciperanno in rappresentanza dell’Italia al concorso internazionale, competendo con i vincitori delle altre 12 Nazioni partecipanti per la nomina del vincitore assoluto, che riceverà come premio un viaggio a Würzburg (Germania) durante la PEFC Certification week 2019 o un premio in denaro pari a 2.000 franchi svizzeri.

13 – andrea-martini-di-cigala-foglia-intrappolata

“Gli scatti che anno dopo anno partecipano al concorso ci aiutano a portare al centro dell’attenzione il ruolo svolto dalle foreste gestite in modo sostenibile nella mitigazione al cambiamento climatico e nella tutela delle aree montane e rurali”, sottolinea Maria Cristina D’Orlando, Presidente PEFC Italia.

4.2 – Karin Giacomelli _menzione speciale VAIA_ dopo la tempesta Vaia

“Il 2018 è stato però un anno terribile per le foreste italiane – continua D’Orlando – e per questo PEFC Italia ha deciso di aiutare le zone colpite attraverso il progetto Filiera Solidale PEFC e di dare una menzione speciale alla foto di Karin Giacomelli scattata presso Ziano di Fiemme (Tn) che ricorda la Tempesta Vaia, figlia del cambiamento climatico, che lo scorso ottobre con piogge e raffiche di vento stimate oltre i 150 km/h ha provocato enormi danni in un’area complessiva di 42.500 ettari di foreste alpine radendo al suolo 8 milioni di metri cubi di legno. Karin aveva partecipato anche lo scorso anno al concorso fotografico del PEFC, inviando una foto dalla stessa zona: il confronto tra i due scatti, a 12 mesi di distanza, mostra come il paesaggio si è trasformato in seguito alla tempesta.”

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.