Verona – Dal 16 al 20 febbraio, nell’Auditorium della Gran Guardia, si tiene la prima edizione del Verona Mountain Film Festival, il primo festival del Veneto dedicato alla montagna, all’alpinismo e agli sport d’alta quota.

La manifestazione nasce con lo scopo di promuovere, attraverso un concorso cinematografico e fotografico, musica e teatro, gli ambienti delle “Terre Alte del Mondo” e la loro scoperta con l’esplorazione e l’arrampicata.

Dodici, dei quindici Film in programma, sono in concorso nelle prime tre serate. Inaugura la 1^ edizione di Verona Mountain Film Festival, martedì 16 febbraio, alle ore 20.30, l’esibizione del Coro Scaligero dell’Alpe diretto dal Maestro Matteo Bogoni.

Nella serata di chiusura, sabato 20 febbraio alle 20.30, per “Montagna & Suoni”, la Compagnia delle Chiavi presenta la performance “Controluce” con Silvia Lorenzi.

Calendario dei film in concorso e fuori concorso:

martedì 16 febbraio
“Icefall”, di Joseph Areddy (Svizzera-2013)
“Secret Kyrgyzstan” di Filippo Salvioni (Italia- 2015)
film fuori concorso
“K2: un urlo dalla vetta” di Daniele Moretti (Italia- 2014)
“Walter Bonatti al di là delle nuvole” Produzione RAI, Italia 2014

mercoledì 17 febbraio ore 20.30
“Citadel” di Alastair Lee (Inghilterra-2015)
“Solo. Escalada la vida” di Jordi Varela (Spagna-2014)
“Zanzara e Labbradoro” di Lia Giovanazzi Beltrami (Italia-2014)

giovedì 18 febbraio ore 20.30
“Sedna” di Laurent Jamet (Francia-2014)
“Sky Walkers” di Claudio Pesenti (Italia-2014)
“Correre per l’essenziale” di Alberto Ferretto (Italia-2015)
“Le montagne non finiscono là” di Arianna Colliard e Maurizio Pellegrini (Italia-2014)

venerdì 19 febbraio ore 20.30
“China Jam” di Evrard Wendenbaum (Francia-2014)
“The great shark hunt” di Filippo Salvioni (Italia- 2015)
“Cervino – La montagna del mondo” di Nicolò Bongiorno (Italia-2015)

sabato 20 febbraio
Film fuori concorso a chiusura della rassegna
“Messner: il film” di Andreas Nickel (Germaniia- 2012)